giovedì 21 febbraio 2013

Red Velvet (Senza Glutine) con Frosting al Cioccolato Bianco e Formaggio Cremoso... e un'idea decoro

Solo pochi giorni fa ho postato la mia ricetta per gli innamorati, ma anche se San Valentino è già passato, grazie all'MTC di questo mese con la proposta di Stefania, oggi posso condividere con voi questa ricetta che è un classico per i romantici (e non).
Inoltre le rose regalatemi dal fidanzato erano ancora in buona salute e sono state provvidenziali per il mio scatto (che desideravo il più semplice possibile)

In questa variante senza glutine troverete la farina di riso al posto della classica 00, 
ma dico subito agli scettici che il gusto non ha assolutamente nulla da invidiare.
Come previsto dalle regole, per la base ho seguito passo passo la ricetta di Stefania operando un unico cambiamento sostituendo il buttermilk col medesimo peso di kefir.
Nei primi tentativi avevo sostituito il buttermilk col latte addizionato di limone come indicato dalla ricetta originale, ottenendo però un risultato inutilizzabile, così ho chiesto
di poter fare la sostituzione col kefir (consentito) e il risultato è stato davvero 
ottimo, una torta profumata e davvero sofficissima. 

Comunque preciso che altre sfidanti hanno ottenuto un buon risultato con la variante 
del latte e limone, quindi scegliete voi come preferite procedere.

Per la glassa ho scelto di mantenermi sul classico per onorare la tradizione con una copertura che è quanto di più semplice possa esistere, con la dolcezza del cioccolato bianco che mitiga senza coprire l'acidità del formaggio e richiede pochi minuti per la preparazione.
Dato che ho deciso di ridurre all'essenziale l'aspetto scenografico coprendo la torta solo con uno strato di glassa uniforme, senza usare la tasca da pasticciere o particolari decorazioni, ho pensato di completare il tutto con una semplice rosa di zucchero bianca screziata di rosso per richiamare il colore dell'interno che da il nome a questo dolce.

Se volete sbirciare la red velvet che ho preparato l'anno scorso clickate qui.





Per la base

In un recipiente mescolate 160 g di farina di riso sottilissima (io ho usato Farine Magiche Lo Conte), 60 g di fecola, 30 g di maizena, 1/2 cucchiaino da tè di sale, 8 g di cacao amaro.

In un'altra ciotola capiente montate per 2-3 minuti 110 g di burro morbido, quindi aggiungete 300 g di zucchero e montate per altri 3 minuti. Aggiungete, uno a uno, 3 uova medie e montate per 30 secondi dopo ogni aggiunta.

A parte mescolate 1 cucchiaio di colorante rosso con 240 ml di kefir e aggiungetelo gradualmente al composto di burro e uova alternandolo con le farine. Procedete poco per volta continuando a montare e alla fine aggiungete 1 cucchiaino da caffè di estratto di vaniglia (non vaniglina) e amalgamate anche quello.

Versate in una tazzina 1 cucchiaio di aceto bianco e versatevi dentro 1 cucchiaino da tè di bicarbonato. Questo a contatto con l'aceto schiumerà immediatamente. Mescolate brevemente e versate il tutto nell'impasto e amalgamatelo bene con una spatola.

Pensando a un romantico San Valentino in due, con queste dosi ho realizzato tre piccole torte (stampi da 16-17 cm) da cui ho ricavato tre strati, quindi volendo potreste anche scegliere di preparare direttamente un terzo di dose.
Se invece volete realizzare una grande torta a quattro strati procedete come nella ricetta originale dividendo tutto l'impasto in due tortiere da 20 cm. 
Qualunque opzione scegliate, foderate gli stampi con carta da forno e cuocete a 175°.
Nel caso delle torte piccole basteranno 30 minuti, nel caso delle due torte più grandi serviranno 40-45 minuti. In entrambi i casi fate la prova dello stuzzicadenti.

Fate raffreddare del tutto le torte prima di procedere al taglio degli strati e se volete essere sicuri nell'effettuare questa manovra fate come suggerisce Stefania e lasciate prima riposare la torta fredda, ben avvolta nella pellicola, in frigorifero.


Per il frosting

Le dosi che seguono mi sono bastate per farcire generosamente una piccola torta da 16-17 cm con tre strati, ma se intendete realizzare una torta più grande, raddoppiate le dosi.

In una ciotola lavorate per due minuti con le fruste elettriche 300 g di formaggio cremoso e 75 g di zucchero a velo non vanigliato (controllate che tipo di amido è contenuto nello zucchero).
Fate fondere al microonde 200 g di cioccolato bianco (250 g se volete che si senta in maniera più presente) impostando su una bassa temperatura e per brevi intervalli per evitare che bruci. Quando è morbido mescolate brevemente con un cucchiaio per eliminare eventuali grumi, quindi versate nel composto di formaggio e montate giusto il tempo necessario a uniformare il tutto. 

Dato che ci vuole davvero poco a preparare questa glassa, vi suggerisco di farla all'ultimo, quando avete già pronti gli strati di torta da farcire, in modo che sia più morbida da stendere perchè preparandola in anticipo comincerebbe ad indurirsi.


Per le rose

Per la preparazione delle rose vi rimando a questo post. Procedete come indicato e, una volta che le rose sono asciutte, passate lungo i bordi di ogni petalo con la punta di uno stuzzicadenti bagnata nel colorante rosso (preferibilmente quello in gel).



Visto che parliamo di una ricetta romantica eccovi anche il principe azzurro ;o)




Con questa ricetta partecipo all'MTC di febbraio 2013


71 commenti:

  1. Quella rosa bianca in pdz fa degna concorrenza a quella vera rossa. Anzi...sembra vera! Sei un mito :o) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Questo post é da incorniciare!! La torta red velvet é una mia grande passione ma in questa versione é davvero una grande novità quindi ormai e fatta, devo provarla!!! La rosa é adorabile e il tuo principe azzurro lo amooooo!!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. La tua rosa di pdz è bellissima!
    Complimenti!
    Evviva le ricette gluten free, grazie a Stefania per questo MTC.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura.
      Il gusto con questa farina di riso è veramente buonissimo, sfido qualunque scettico a riconoscere la differenza :o)

      Elimina
  4. Ma.. ma.. quale delle due rose ti ha regalato il tuo principe azzurro?? No, dico, questo dolce è un capolavoro! Sei stata bravissima e oltre ad essere delicato e raffinato è proprio un'opera d'arte!! Complimenti, amica mia! Adoro la farina di riso nei dolci, tra le altre cose.. ti abbraccio veramente forte e ti auguro una giornata luminosa come te! :))

    RispondiElimina
  5. Quella rosa è bellissima! Mentre leggevo il post la foto non era tutta nello schermo ma vedevo solamente le due rose e credevo che quella fatta da te fosse vera! Bello il ritratto del principe azzurro! *_^

    RispondiElimina
  6. Marò....non è che voglio farti i complimenti a qualunque costo e giungere in questo modo "carina" ai tuoi occhi,giuro! ma qui si tratta di essere realistici.....sei una professionista cavolo,altro che brava! le tue creazioni belle da vedere,da mangiare sono perfette....hai mai pensato di rilegare il tutto in un bel libro?! lo meriteresti proprio.
    Una red velvet d'autore,i miei complimenti.
    E che dire del principe azzurro....mi ha fatto tanto ridere vedere la faccia di Gordon Ramsay!!! ah ah ah
    A presto
    Z&C

    RispondiElimina
  7. Mi levo tanto di cappello.. E' meravigliosa!!!!!! davvero barvissima!!! Baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  8. Buahahah! Scusami ma Gordon Ramsey in questa veste mi fa troppo ridere :P
    La torta è stupenda, ma ormai lo sappiamo che sei una maga dei dolci ^_^ Bellissima anche la foto! Un bacio cara :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un principe così spunta coi fiori in mano e ti dice: "queste cazzo di rose sono per te!"

      Elimina
    2. Ahahah appunto! E' per questo che mi fa ridere :P

      Elimina
  9. Ciao Vale :) Ho fatto da pochissimo la red velvet (con glutine, però) con frosting simile e mi è piaciuta tantissimo, non vedo l'ora di rifarla! :D Magari la prossima volta provo con la farina di riso :) Bravissima come sempre, molto bella anche la foto <3 Un abbraccio :** P.s.: ma che bello il principe azzurro! :D :D :D

    RispondiElimina
  10. Ehi! Bellissima torta,perfetta in ogni angolino:) La rosa, se non avessi letto tutto mi sembrava veramente vera!! Mi accordo al principe azzurro :) Un bacione

    RispondiElimina
  11. ogni tuo dolce è realizzato talmente bene che è un piccolo capolavoro; Questo è quasi un peccato mangiarselo, tanto è bello! ( ....e delizioso, non ho dubbi!)

    RispondiElimina
  12. Bellissima Valentina!
    Copertura liscia e perfetta :)

    RispondiElimina
  13. San Valentino o no io una bella fetta me la mangerei....
    Complimenti.
    Federica.

    RispondiElimina
  14. Facciamo così..mi trasferisco una settimana a casa tua..faccio la spesa...e tu ti dedichi a me..mi fai un bel corso di pasticceria..passiamo dalle tecniche di base..a quelle un po' più complesse eh ?? Che ne dici ?? Magari potrei riuscire anche io a preparare qualcosa del genere ?? ahahahaha..Sei grande ! Un bacio :**

    RispondiElimina
  15. Bellissima e buonissima Versione... foto perfetta Vale!
    Ma Gordon Ramsey tutto direi tranne che è un principe azzurro... del principe ha l'egocentrismo necessario per avere successo in tv.
    Comunque è un bel personaggio!
    Baci
    Laura

    RispondiElimina
  16. Ottima Vale! sai che anche io ci ho riprovato l'altro ieri con vero buttermilk e il risultato è stato completamente diverso? ti avrei scritto oggi pomeriggio ma ho visto il post e sono corsa, probabilmente il latte inacidito con il limone non garantisce proprio lo stesso effetto!la glassa mi ispira molto e lerose..inarrivabili, ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento era finito nella cartella spam :o*

      Elimina
  17. no vabbè...passare da te è sempre un grande piacere per gli occhi e il palato! sei un'artista!
    è stupenda...e immagino la bontà di questa red velvet anche senza glutine!
    ho sbirciato anche la red velvet dell'anno scorso...beh dire un capolavoro è poco!
    bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
  18. davvero magnifica la tua red velvet,diversa e gluten free..brava come sempre!!!
    Il quadro di Gordon me lo scarico subito e lo attacco in cucina!!ha!!!ha!!!da morir dal ridere...

    RispondiElimina
  19. Maremmina!!!E' un'incanto!!Inutile dirti che le rose mi hanno stregata (sia quelle regalate che quelle che tu hai regalato a noi!E poi è inutile...gluten free!!hai sempre una marcia in più!!Ti abbraccio Vale!

    RispondiElimina
  20. wow che capolavoro!!! io non avrei mai questa pazienza!

    RispondiElimina
  21. spettacolo!!!! bravissima!!!!
    ...anche il principe azzurro!!! ^_^

    RispondiElimina
  22. Una bella idea, presentata elegantemente e di sicuro buonissima!Complimenti..anche per il principe azzurro! ;)

    RispondiElimina
  23. è un sogno... Sono rimasta a bocca aperta e anche un pò asciutta, visto che sono senza torta :-(
    Scherzi a parte, è veramente bella e tu sei bravissima.

    RispondiElimina
  24. MA è MERAVIGLIOSA!!! E IL KEFIR DOVE LO TROVI? che scatto ragazzi...la foto è splendida!e la torta intera non si può sbirciare? mi sa che stavolta l'MTC lo vinci tu, sei insuperabile...ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale :o)
      Il kefir si trova anche nei supermercati, ma quelli grandi, molto ben forniti (almeno qui), altrimenti tocca cercare un biologico.
      Un bacione.

      Elimina
    2. Ah dimenticavo, non ho messo la foto intera questa volta perchè non me ne piaceva nemmeno una e quelle con solo la fetta mi sembravano tutte migliori ;o)

      Elimina
  25. ciao carissima, io posso soltanto ammirare tutte le vostre versioni
    purtroppo non l'ho mai mangiata e quindi non ne conosco nemmeno la ricetta originale. Ma come è possibile che non l'abbia mai assaggiata, in che mondo vivevo fino a ieri???
    comunque qualunque cosa tu faccia arrivi sempre a livelli altissimi, tu sei per me la perfezione in persona.
    Ora ti dico questa cosa: tu mi sei rimasta subito impressa leggendo da qualche parte tempo fa una tua intervista dove spiegavi come preparavi la scena per la tua foto. Ricordo che dicevi che stiravi sempre la tovaglia o il tovagliolo e da allora sei diventata il mio mito, devi sapere che io invece sono disordinatissima e ammiro sempre la pulizia che traspare dalle tue foto....ecco te l'ho detto
    un bacione carissima e scusa le chiacchere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabina.
      Allora, senza glutine o meno, è il momento di provare, è buonerrima :o)
      Grazie per i complimenti e coccola la cucciola per me.

      Elimina
  26. bellissima Vale, come sempre precisissima con decorazioni pulite e raffinate!!! grande!!! un bacio

    RispondiElimina
  27. Bellissima la tua red velvet, con un frosting molto molto goloso! la rosellina sembra vera, sei veramente bravissima Vale!
    azz! si poteva usare il kefir? ne avevo di scorta ma poi non l'ho usato perchè pensavo di finire fuori concorso!! mannaggia! mi toccherà rifare una red velvet??? :-)
    bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho chiesto ai giudici se era possibile questa sostituzione.
      Se ti ricapita di prepararla prova, io ho ottenuto un risultato completamente diverso dai primi tentativi.
      Un bacione :o**

      Elimina
  28. ridooooooooooooooooooooooooooooooo!!!! lo voglio anch'io, il ritratto del Principe Azzurro!!!!
    e brava, brava, brava: per non aver mollato, per aver riprovato, per non esserti arresa. Questo è quello che ci piace, dell'mtchallenge: l'umiltà, la tenacia, la voglia di imparare, specialmente quando si è bravissimi, come sei tu.Potresti salire in cattedra- e invece ti metti in gioco. E noi siamo onorate, di averti nel gruppo.

    La tua torta è spettacolare nella presentazione e "pulita" nel gusto: hai scelto di variare sulle tonalità del "dolce", bilanciando l'acido della crema e del kefir e non dubito che il sapore non abbia nulla da invidiare all'aspetto. Davvero bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra, grazie.
      Certo che ho riprovato... non mi davo pace! :o)
      PS Il mio principe poi mi ha detto: "buona questa cazzo di red velvet!".

      Elimina
  29. Vale tu quando ti applichi così crei dei capolavori! Incredibile questa tua versione e mi piace proprio perché non è"red". Io questa torta la adoro e non oso immaginare che bontà con questo frosting? Un capolavoro gluten free e meravigliosamente creato e presentato . Complimenti .. Anche per il "principe";-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti nelle red velvet preferisco sempre il marrone rossastro al rosso acceso, ma la prossima volta metterò un pizzico di rosso in più :o)

      Elimina
  30. meravigliosa :-D Ma il quadro me lo presti? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stella.
      Mi spiace, ma non posso. L'hanno già prenotato al Louvre ;o)

      Elimina
  31. è un capolavoro!! in bocca al lupo per l'mtc :-X

    RispondiElimina
  32. Vale, è sempre tutto un gran bel vedere. Complimenti per la pulizia e la perfezione all'altezza dei professionisti. Brava brava anche se non ho mai assaggiato una fetta di red velvet (ma sai la novità, non ho assaggiato un milione di cose al mondo e non parlo di cavallette e nidi di uccelli!)
    Baci innevati :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perchè "baci innevati" con la faccina triste? :o*

      Elimina
  33. Rendi sempre tutto così semplice! Sei davvero bravissima!
    La red velvet proprio mi manca... dovrò provarla anche io prima o poi!
    ..il tuo principe azzurro mi ha fatto molto ridere! :)

    RispondiElimina
  34. ma è meravigliosa questa torta, complimenti davvero, la rosa è di un romantico da far impazzire chiunque.
    anche gordon ramsey :-)

    RispondiElimina
  35. hihihi:)) il ritratto ottocentesco di Gordon è troppo divertente:))
    Ma veniamo a questo spettacolo che hai preparato non solo ottima e golosa ma di un'eleganza degna veramente di una tavola principesca!
    bravissima
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  36. Complimentissimi Valentina!!! La tua torta è una meraviglia...la foto è stupenda!!! E poi...va bè...quel Principe Azzurro secondo me lo vorremmo in tante!!!!! :-DDD
    A presto!
    Viviana

    RispondiElimina
  37. splendida! in effetti con latte e limone a me non viene molto bene, ma il ritratto dove l'hai trovato? :-D

    RispondiElimina
  38. eccoti qui! bella come il sole.
    stupenda la red velvet ma senti, quel quadro ce l'hai nel B&B? cazzarola, potresti fare una suite a tema!
    tipo con il quadro, la ricetta dell'altra volta incorniciata e uno che insulta chi entra.
    che ideona nè??
    baci cara Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, sarebbe una cosa fantastica, ma non credo che i clienti sarebbero pronti a coglierne l'umorismo :o)
      Un bacione.

      Elimina
  39. vale come sempre mi lasci a bocca aperta...sia perchè vorrei tanto assaggiare anche solo una forchettata di questo capolavoro,sia per le tue foto che sono un incanto!!!...la rosa di pdz è davvero bella!!!un bacione

    RispondiElimina
  40. Ahahaha il principe azzurro mi ha fatto morire...ma anche il tuo dice tanto f...k??
    Bellissima e golosissima la torta con l'icing di cioccolato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì, Lord Gordon ha un linguaggio un po' colorito :o)

      Elimina
    2. Ho visto che ti sei unita ai lettori del blog. Grazie :o)

      Elimina
  41. Io adoro Gordon poi in questa veste è magnifico, e adoro te che sai presentare perfettamente ogni ricetta. Questa è meravigliosa e glunte free, davvero un gran bel dolce! Baci

    RispondiElimina
  42. Ahahahahaah, la foto di Ramsey in finale è uno vero spettacolo.
    Ma la bellezza di questa torta mi lascia a bocca aperta. Questo week end dovrò mettermi al lavoro. Non voglio mancare. Certo è che sono in terribile soggezione.
    Io adoro Gordon. E' un dato di fatto.
    Baci grandi, Pat

    RispondiElimina
  43. Una really fu...ng red velvet! Scusa il principe azzurro si è impossessato di me! ;)
    Sono felice della tua ostinatezza, alla fine ha dato più che ottimi risultati!
    P.s. proverò anche io col kefir, mi hai messo curiosità!

    RispondiElimina
  44. Amo la red ... e tu sei stata bravissima come al solito baci

    RispondiElimina
  45. Pulita, bilanciata perfetta!!! A giudicare dalla fetta: un capolavoro!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  46. Adoro la red velvet!Complimenti per la tua perfezione!

    RispondiElimina
  47. questa sfida era assolutamente perfetta per te, o tu eri assolutamente perfetta per la sfida!

    ^_^
    roberta

    RispondiElimina
  48. questa mi era sfuggita, bellissima presentazione e mi sa che prima o poi la proverò. Vado a vedere anche l'altra :)
    Rosalba

    RispondiElimina
  49. Ciao. Ho sperimentato la tua ricetta in versione cupcakes natalizi... un successone!!! Grazie!
    http://fragoleecioccolato.blogspot.it/2014/12/red-velvet-cupcakes-con-il-vestitino.html

    RispondiElimina
  50. Ma 300g di zucchero non sono un po'troppi?

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...