venerdì 1 marzo 2013

Il Mou (seconda parte): i Mou-dini (senza uova)

Col post precedente vi ho lasciato la mia ricetta per preparare il mou e ho
visto che l'argomento ha suscitato l'interesse di molti, quindi è il momento di mostrarvi in che modo ho deciso di impiegare questa salsa golosissima (anche col prossimo post).


Di certo l'avrò già scritto, ma c'è qualcosa di magico nei budini.
Mi sembra facciano tornare bambini e quando ne vedo uno, tutto lucido e tremolante,
mi viene in mente il momento in cui, da bambina, tiravo via la carta dal budino al
cioccolato pregustando il momento in cui avrei affondato il cucchiaino in quel mare di morbidissimo piacere. Mia madre avrà preparato ogni tipo di delizia fatta in casa, ma a me il budino nel vasetto di plastica, con quella carta da tirar via (e diciamolo, leccare perchè rimaneva sempre del cioccolato attaccato), sembrava un dolce prelibatissimo.

Ecco un dolcetto che conserva tutto l'aroma e l'invitante colore del mou, ma con una consistenza del tutto diversa e una freschezza che lo rende adatto anche a chi magari 
non è particolarmente attratto dalla dolcezza pastosa della classica salsa.




Per 4 budini
Mettete a bagno in acqua fredda 8 g di gelatina in fogli (tenete presente che diverse marche possono dare diversi risultati e che io preferisco budini piuttosto sodi).
Per preparare il mou seguite le stesse indicazioni che vi ho dato QUI, modificando però le dosi in 160 g di zucchero semolato e 200 g di panna liquida (omettete il burro). Anche in questo caso scaldate la panna e aggiungetela gradualmente mescolando energicamente. Ovviamente, trattandosi di una dose di panna superiore rispetto alla ricetta base, otterrete un risultato molto fluido, ma non temete, il gusto rimarrà presente.
Se vi piace, potete unire anche un cucchiaino di estratto di vaniglia.
Aggiungete 300 ml di latte intero a temperatura ambiente, mescolate per amalgamare il tutto e unite, uno per volta, i fogli di gelatina strizzati continuando a mescolare con cura per essere sicuri che i fogli si sciolgano del tutto e non si depositino sul fondo del tegame.

Io per i budini uso degli stampi in alluminio leggero, ma se non li avete, quelli usa e getta andranno benissimo. Bagnate l'interno degli stampi con acqua fredda, quindi capovolgeteli e scuoteteli leggermente per eliminare l'acqua in eccesso.
Mettete del caramello sul fondo di ogni stampo (scegliete voi se usare un topping già pronto o preparare voi il caramello, io ho optato per la prima soluzione) e con un mestolo riempiteli uno per volta.

Lasciate intiepidire prima di trasferire gli stampi in frigorifero e lasciar solidificare i budini. Il tempo necessario può variare in base alla temperatura del frigorifero, ma comunque non prima di 4 ore, quindi se intendete prepararli per un'occasione specifica regolatevi.

Al momento di capovolgerli passate con la punta di un coltellino sottile e affilato lungo tutta la circonferenza del budino che aderisce allo stampo (ma senza arrivare fino al fondo, dovete incidere proprio pochi millimetri), quindi con le dita premete leggermente sulla superficie del budino per scostarlo dal bordo dello stampo. In questo modo penetrerà dell'aria fra il budino e lo stampo che renderà più facile sformare i budini, quindi mentre lo fate, capovolgete per farlo scivolare nel piatto.

Se invece avete usato degli stampi usa e getta, le cose saranno molto più semplici: incidete come nel primo caso la circonferenza dei budini che aderisce allo stampo, voltate lo stampo sul piatto in cui intendete servire e con uno stuzzicadenti bucate con un gesto deciso il centro del fondo dello stampo. In questo modo l'aria entrerà all'interno e il budino cadrà nel piatto.

53 commenti:

  1. Assolutamente meravigliosi... io adoro tutti i dolci al cucchiaio ... questi diventeranno presti i miei preferiti!!!

    RispondiElimina
  2. ecco la ricetta tanto attesa, grazie anche se io non amo molto i budini ma quel colore del mou mi attira, proverò?

    RispondiElimina
  3. Ciao Valentina, con questi budini, hai reso il tuo mou.... paradisiaco, sei fantastica!!!
    bacioni, buona serata :))

    RispondiElimina
  4. Vale ! Grazie, grazie e ancora grazie per questa ricetta meravigliosa !
    Un abbraccio :**

    RispondiElimina
  5. senti ma tu vuoi proprio farci confessare tutto???
    va bene, allora ti dirò che la coppa bianca è stata un altra mia droga.
    ma ora sono guarita e me la faccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no! la coppa bianca era il budino confezionato con sopra la panna montata....ancora peggio insomma :D

      Elimina
  6. Ma che nome geniale mou-dino! Io non ne ho mangiati tantissimi di budini quando ero piccola, ma quando ho iniziato a prepararli di persona ho iniziato anche ad apprezzarli di più. Sicuramente la tua versione con la mou è da provare, anche perchè non ha uova!
    Buona serata! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vista la quantità di zucchero almeno eliminiamo le uova ;o)

      Elimina
  7. Spettacolo!!!! Ho già segnato tutto!!!! I biscotti per il the gli ho già fatti e rifatti, molto presto proverò anche questa ricetta!!! Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che tu abbia provato i biscotti :o)

      Elimina
  8. noooo...e adesso che faccio??? Solo a vederlo mi è venuta l'acquolina in bocca....
    copio ed eseguo al più presto...il mou mi piace tantissimo!!!
    Geniale il mou-dino ^_^
    Baci Vale! Roberta

    RispondiElimina
  9. il trucco dello stuzzicadenti non lo conoscevo, ma dimmi...come fanno a essere così perfetti con lo stampino in alluminio? la foto è uno spettacolo, e mi sembra di capire che la tua mamma è brava quanto te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei stampi sono in alluminio leggero, ma NON usa e getta.
      Quelli usa e getta vanno benissimo e sono molto pratici, solo che tutta la superficie laterale non viene liscia, ma con i segni delle pieghe, per questo non li uso quasi mai ;o)
      PS La mamma mi ha passato lo scettro, ma sin da piccola ho visto passare molte cose diverse in cucina.

      Elimina
  10. Carino Mou-dino mi ha fatto sorridere :) buono buono e bello!
    Z&C

    RispondiElimina
  11. Io ancora mi tolgo dalla testa la perfezione del tuo creme caramel e questi non sono certo da meno :) Anzi, in quanto a gusto mi piacciono molto di più. Poi vuoi mettere, senza uova ho la scusa per fare il bis anch'io senza sensi di colpa verso mrC :D! Un bacione :*

    RispondiElimina
  12. No ma... ma Vale!! Io ho deciso che amo i MOu-dini!! :D E scusa: dopo questa chi se lo .. 'fila' più il Mc Donalds, scusaaaa?!?! :D Colpito, affondato e surclassato! Miticaaaaa <3 <3 Un bacione, forte forte!

    RispondiElimina
  13. Gorgeous puddings! The golden color is so inviting, I feel like I can almost taste the caramel! I've never been very successful at unmolding puddings like this, but I think I learned something from your instructions (do not insert the knife all the way to the bottom of the mold). I will have to try it your way, next time. Many thanks!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Willow :o)
      The important thing is always trying to get air between the pudding and the mold and come out much more easily, but it seems ridiculous to give advice to you since you're amazing!

      Elimina
  14. bravissima! come sempre. :-) b giornata

    RispondiElimina
  15. Direi che il mou tesoro ha fatto una fine deliziosa e non avevo nessun dubbio che ci avresti lasciate incollate al monitor!!! Un bacio grande, Imma

    RispondiElimina
  16. che delizia...........adoro il mou, e tu l'hai impiegato davvero alla grande!! Ogni tua ricetta è un piacere anche per gli occhi...ma come fai ad ottenere delle preparazioni così perfette?! Chapeau!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  17. LA VOGLIO, LA VOGLIO....sogno di affondare il cucchiaio lì dentro.....!!

    RispondiElimina
  18. wow ma sembra irreale tanto e' perfetto!

    RispondiElimina
  19. A parte che doveva essere ottimo anche su una fetta di pane...ma così è golosissimo!!!
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
  20. buono, buono, buono, ma soprattutto grazie per il trucco del buco con lo stuzzicadenti, mi mancava...

    RispondiElimina
  21. O signur mio.. che visione paradiasiaca.. non li ho mai fatti in casa!!!! baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  22. Guardo, sto ferma due giri e attendo la prossima ricetta.
    bacioni
    PS: mi piace l'idea che abbiamo quasi gli stessi ricordi anche se tu sei più giovane di me anche se io i buidini nella confezione non li ho mai mangiati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora ti sei persa tutto il piacere di togliere la carta :o)

      Elimina
  23. Questi mou-dini sono fantastici, chissà che gusto... <3 Salvo la ricetta e ti abbraccio forte, complimenti! Buon weekend :**

    RispondiElimina
  24. I'm in the right mood for a mou-dino!! Ti ho anche creato lo slogan, cosa vuoi di piu': una ola? Ti faccio anche quella se vuoi!! Anzi, non sto a perdere tempo e visto che il mood c'e' e gli ingrdienti pure, corro a farmelo il mou-dino, che aspettavo giusto un'ispirazione per un'ideuzza che mi frulla da un po'....Ti lovvo, teso'! Buon WE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The right moud ;o)
      Sono curiosissima di conoscere la tua idea.
      :o****

      Elimina
    2. Ed ecco qui i tuoi mou-dini!!
      http://roberta-lavaligiasulletto.blogspot.nl/2013/03/detto-fatto-i-mou-dini-di-valentina.html
      Un bacione grosso, teso'!!

      Elimina
  25. Risposte
    1. Ciao Valentina, grazie per esserti unita ai lettori del blog :o)

      Elimina
  26. il tuo blog è spettacolare!!
    Mi sono iscritta!
    Mi farebbe piacere se passassi da me e mi dicessi cosa ne pensi!
    Ti aspetto:
    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  27. Ma è meraviglioso il tuo blog!!! non so dove cliccare per leggere, vorrei copiare tante cose ...torno domani mattina e collego subito la stampante in modo da fare delle ricette che ho adocchiato!!
    Ciao siamo nuove iscritte e se ti va vieni anche tu ad unirti ai nostri follower (siamo due sorelle)
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dede :o)
      Grazie per esserti unita ai lettori del blog.
      Vengo subito a trovarvi.

      Elimina
  28. Questi mou-dini sono fantastici, un impiego veramente riuscito della tua salsa! Li proverò. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  29. Stupendi e che consistenza meravigliosa ho provato a scavare con il cucchiaino lo schermo del pc... mi hai stregato!!! :)
    Rosalba

    RispondiElimina
  30. Ho dovuto chiudere la pagina del blog, lo giuro, la saliva ha cominciato a formarsi abbondantemente e dovevo smettere di guardare i tuoi budini....
    Il budino per me è il dolce in assoluto, quello che rubavo dallo stampo della mamma, quello che ero capace di finirmi da sola.... E che vedo qui? Una meraviglia.... Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, grazie.
      I budini mi sono sempre piaciuti, ma ultimamente sono fra i miei dolci preferiti... cosa vorrà dire? Bisogno d'affetto? :o)

      Elimina
  31. Ciao Valentina sono una tua nuova follower, complimenti per questo bellissimo blog e per la ricetta che copierò subito. Se ti va di passare dalla mia cucina mi trovi su cocomerorosso.blogspot.it!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariangela.
      Grazie per i complimenti e per esserti unita ai lettori :o)

      Elimina
  32. Io non ho mai affondato il cucchiaino in quei budini del super di cui parli ma in questi golosissimi, tremolanti e super accattivanti budini al mou lo farei moltissimo volentierissimo!!!!!!!
    baci e buon we
    Alice

    RispondiElimina
  33. Ciao mi sembra che il tuo mou abbia trovato una collocazione fantastica! E poi l'assenza delle uova rappresenta quella chicca in più che mi dice di copiare la ricetta e provarla al più presto! Complimenti e a presto
    paola

    RispondiElimina
  34. Ciao carissima! ^_^ <3 Complimenti per questi stra invitanti mou-dini :-D Eheheh. Mi sono segnata sia la ricetta del mou (prima parte), che questa qui. Fantastici! Bravissima. <3
    Un abbraccio.
    Incoronata.

    RispondiElimina
  35. Mmmm... fanno venire l'acquolina in bocca! Sono da provare, complimenti :) !

    RispondiElimina
  36. Favolosi!!!

    Organizzo una raccolta di ricette vegan per Pasqua, se ti va di partecipare, mi piacerebbe avere le tue ricette!

    http://golositavegane.blogspot.it/2013/02/buona-pasqua-vegan-ricette-per-un-menu.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale grazie :o)
      Ma nei budini c'è la panna, non è "vietata"?

      Elimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...