mercoledì 27 giugno 2012

Loaf Cake con Yogurt e Mirtilli Glassato al Limone

Come tutte saprete, fra le pagine di gestione dei nostri blog ce n'è una riservata 
alle "origini del traffico" in cui è possibile anche leggere le parole inserite su Google
e che hanno portato i lettori nei vostri blog.
Alcune di voi, come me, avranno avuto la curiosità di avere maggiori dettagli 
sulle statistiche del blog e avranno scaricato qualche programma aggiuntivo che 
permette di avere informazioni molto più dettagliate.
E qui arriviamo al punto. Se come me siete delle curiosone, vi ritroverete a scorrere 
una lunghissima lista di strane frasi che dal motore di ricerca di Google hanno 
portato ai vostri post.
Tralasciando tutti quelli che hanno cercato ricette di ceescake (o ciskeik) e braunis, qualcuno è arrivato  qui scrivendo "disegni di panna sul corpo" (e qui forse il blog avrebbe potuto prendere una svolta hard), un altro scrivendo qualcosa tipo "feste in macelleria"
(Dexter è fra noi amiche mie, state molto attente), un altro ancora con 
"Gordon Ramsay infanzia" (un aspirante psicanalista?) o ancora "perle nelle cozze"
(che inguaribile romantico) e dolci light col burro" (Eeeehhh???).
Poi ci sono quelli che non cercano, ma folgorati sulla via di Damasco ti comunicano decisioni e prese di coscienza che cambieranno ineluttabilmente il corso delle loro e della 
tua vita come nel caso di "decoro i cupcakes in anticipo" (ok, ne prendo atto) o di
"il riso bianco fa ingrassare" (#sapevatelo) oppure "sto male riso in bianco al forno"
(qualcosa mi dice che dopo starai anche peggio) o "sono nati dei funghi neri vicino alle fragole" (mi spiace).
Quello che ha scritto "tutti i tipi di comignoli" sarà rimasto malissimo a trovarsi
davanti la casetta di pan di zenzero preparata per Natale scorso...
Ma i miei beniamini sono quelli che si rivolgono a Google come a un oracolo:
"ho due uova cosa posso fare?"; "qualcosa di fresco con il cocco"; "quali decorazioni
ci stanno in una torta al cacao?"; "panettone al cioccolato come lo decoro?"; "cosa
si può fare con farina latte e burro?"; con la salsa di ciliegie cosa posso fare?";
"che sapore hanno i brownis?"; "com'è il sapore dell'astice congelato?";
"la torta più light del mondo al cocco"; "cup cakes 70 ml latte 1 uovo".
Concludo questa carrellata con una domanda esistenziale per la quale mi sento di
condividere tutto il carico emotivo: "Winner Taco fuori produzione perchè?"


Lo so che fa caldo e che non avete molta voglia di accendere il forno, ma che ci posso
fare se appena ho visto i mirtilli al reparto frutta ho subito pensato a questo dolce?
E sì che io ce l'ho messa proprio tutta per cercare di pensare a come impiegarli senza 
cottura, ma la mente tornava sempre a queste fette candide punteggiate di viola.

Se proprio non ne volete sapere di mettervi ai fuochi, ma i mirtilli vi piacciono, 
vi rimando alla ricetta della cheesecake ai mirtilli senza cottura.




Foderate il fondo e i bordi dello stampo con carta forno e spennellate quest'ultima con del burro fuso.
Lavate accuratamente i mirtilli ed asciugateli.
Lavorate con le fruste elettriche 100 g di burro morbido con 100 g di zucchero. Una volta ottenuta una crema chiara e gonfia, aggiungete 2 uova grandi intere e 125 g di yogurt (io ho usato quello bianco zuccherato, ma potete scegliere qualunque tipo di yogurt caratterizzando il dolce con i profumi che preferite).
Montate ancora con le fruste e, una volta amalgamato il tutto, aggiungete 150 g di farina 00, 1 bustina di lievito per dolci e un pizzico di sale. Montate per qualche minuto, quindi aggiungete i mirtilli interi (quantità a piacere) e mescolate delicatamente con un cucchiaio.
Versate il composto nello stampo foderato e infornate a 180° per circa 40 minuti (fate in ogni caso la prova dello stecchino: deve uscire completamente asciutto).
Sfornate e lasciate raffreddare il cake capovolto in modo che quella che in cottura era la superficie, diventi la base. Riuscirete facilmente a sformare il dolce tirando i lembi di carta forno che fuoriescono dallo stampo.
Quando il cake è completamente freddo, preparate la glassa: scaldate al microonde 15 g di acqua, quindi aggiungete un cucchiaio di succo di limone e circa 125 g di zucchero a velo non vanigliato
Ne risulterà una glassa molto fluida, ma proprio questa consistenza vi permetterà di ottenere una glassatura finale molto sottile e per niente stucchevole. 



55 commenti:

  1. Si, anche io vado a curiosare le statistiche e le parole chiave :)) Che ridere :)
    Io il forno lo accendo anche il giorno di ferragosto..quindi, figurati se mi fa impressione accenderlo il 25 giugno :D
    Questo dolce, tanto per cambiare, è favoloso !!!
    Un bacione bellissima !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere cosa cucini questo ferragosto ;o)

      Elimina
  2. Quanto mi hai fatto ridere!!! in effetti anche io mi diverto a leggere le frasi delle statistiche!!! Il tuo dolce è spettacolare....ne vorrei una fettina per la colazione!!! Ciao

    RispondiElimina
  3. Bzzzz!! pensa che lo volevo installare quel programmino ma nn ci riesco.. e forse è meglio così! Mi acconteterò di sorridere alla lettura del tuo post :))) disegni di panna sul corpo e.. "ritroviamoci" in cucina, però, lo trovo in una certa logica, ahahhh!
    Cmq il cake è molto bello , se proprio lo devo confessare, stasera HO FATTO IL PANE::: sono in casa con 32 gradi nonostante le portefinestre tutte spalancate :( !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non è che il blog si chiama "ritroviamoci (carnalmente) in cucina" :o)
      PS Vale la pena di sudare per del buon pane!

      Elimina
  4. Buahahahah! Hai ragione ogni tanto ci sono parole chiave che fanno sbellicare! :P
    Dolce meraviglioso, come sempre! Smack ^^

    RispondiElimina
  5. Non ci sono mai andata a guardare nelle "origini del traffico" ma adesso mi hai incuriosità Chissà che ci troverò :)) Comunque la festa più che in macelleria la farei qui da te con questo magnifico dolce...superlativo :) Il forno? E chi se lo sogna nemmeno di mandarlo in vacanza? Nel week end sta acceso quasi da mattina a sera anche con 40 gradi all'ombra. Masochista lo so! Un bacione, buona giornata

    P.S. ma una petizione alla Algida "pro Winner Taco" no eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è!
      http://www.facebook.com/pages/Ridateci-il-Winner-Taco/204841769536569

      Elimina
  6. Mi limito a quel poco che riesco a sapere sulle origini del traffico sul mio blog e già mi basta, ma il tuo elenco mi ha messo di buonumore :DDDD
    Pensa che della scomparsa del Winner Taco non me ne ero neanche accorta e tu mi ci hai fatto pensare, che dici riuscirò a sopravvivere adesso che l'ho scoperto??

    Questo dolce lo proverò immediatamente, ho trovato i mirtilli anche io e le tue ricette sono sempre una garanzia!!

    buona giornata

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ora che l'hai scoperto dovessi avere delle crisi puoi clickare sul link e trovi la ricetta per farlo in casa, ma ci vuole mooooolta pazienza :o)

      Elimina
  7. ahahahahah!!! anche io mi perdo a leggere ste cose!!! ma non ho ancora scaricato nessuna applicazione!!! come sono indietro... eppure lavoro anche nell'IT! mah... io non ho paura del forno e adoro i mirtilli e questa te la rubo tutta!! :) bacino!

    RispondiElimina
  8. anche io vado a curiosare e si trova veramente di tutto!! ottimo questo piatto, io il forno lo accendo anche con 40 gradi!!

    RispondiElimina
  9. Che ridere!!
    Ma che applicazione è?
    La vorrei anche io!
    Grazieeee!!

    RispondiElimina
  10. Anch'io curioso sempre, è importante e interessante ma cose così strane non ne ho mai trovate!!!!! Cmq il forno lo accenderei volentieri per questo magnifico dolce!!!

    RispondiElimina
  11. Non ho scaricato nessun programmino aggiuntivo, ma se mi assicuri questo spasso lo scarico subito! Che follie scrive la gente? E soprattutto, perchè io non faccio domande al mio google quando faccio una ricerca??? Torta stupenda, semplice e bellissima... Bacioni

    RispondiElimina
  12. Ma tu sei un mostro della cucina Valeeeeee!! anche io come te nonostante il caldo non riesco a rinunciare al mio forno! :)
    buona giornata carissima
    é sempre un piacere passare dal tuo blog! :)
    Nelly

    RispondiElimina
  13. ahahahah!! Io sono una fanatica delle statistiche, le mie amiche mi prendono in giro dicendomi che per ogni cosa faccio un foglio xls, un pò di pazza lo so, ma mi serve fare ordine mentale ed avere un'idea di quello che faccio. Però non ho ancora scaricato applicativi più sofisticati ma solo perchè mi azzeravano le statistiche in corso. Sul dolce, nulla da eccepire, ti copierò anche questo e trasformerò il mio blog in 'Ritroviamoci in cucina (in trasferta)' . Bacix

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possiamo metter su un blog ibrido e chiamarlo "ritroviamo il senso gusto" ;o)
      PS io sono una pianificatrice maniacale di viaggi (le mie cartine sono piene di segni codificati due mesi prima di partire), quindi non posso ridere dei tuoi xls

      Elimina
    2. ahahahah!! Pure io!!! Praticamente pianifico anche cosa visitare ma se vai in Giappone e in Africa con il 'fai da te' c'è poco da lasciare al caso ;-)
      Il nome del NUOVO blog mi piace!!!

      Elimina
  14. Le statistiche del mio blog sono una delle letture più spassose che ho fatto in vita mia! Per cui condivido in pieno il tuo entusiasmo. E anche io ho grande stima per chi ricerca su Google come se si rivolgesse alla Pizia! Tanto che da un po' di tempo mi sono accorta che a volte lo faccio pure io ;-)

    RispondiElimina
  15. Non ci posso credere! Sono riuscita a commentare? Miracolo! :-)

    RispondiElimina
  16. non ho mai indagato così a fondo, è incredibile, vado a controllare! :-D
    la torta è molto carina e delicata, anch'io ho il forno acceso anche con questo caldo, che ci vuoi fare...
    ciao!

    RispondiElimina
  17. Questo dolce è una delizia e di una delicatezza unica!! Vale certamente la pena di accendere il forno!!! Mi hai fatto morire dal ridere in questo post...che strane cose cerca la gente vero? Un bacione cara e buona giornata!

    RispondiElimina
  18. ricetta stupenda, foto meravigliose, intro HILARIOUS! troppo forte, sono scoppiata a ridere, devi farli tutti cosi' !! :-)
    giulia

    RispondiElimina
  19. anche questo dolce è la bontà e la perfezione fatta!
    Ma quanto sei brava?!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Sto ancora ridendo...non ho mai indagato a fondo, ma adesso mi sono incuriosita, la gente è meravigliosamente fuori di testa secondo me, e questo tuo post fa da prova.

    E il dolce? Meraviglioso!


    Ho lasciato sul mio blog un pensierino per tutte coloro che mi fanno compagnia, se ti va passa, senza alcun impegno.

    RispondiElimina
  21. Anche io vado a curiosare di tanto in tanto... e mi ci ritrovo cose a dir poco "strane"... La ricetta sembra deliziosa; preferisco, però, aspettare il fresco per provarla... ;o)

    RispondiElimina
  22. Non amo i fornelli... Forte il consulto a google come un oracolo ahahah

    RispondiElimina
  23. E chi se le perde le parole di ricerca! Spesso sono il momento piu' divertente della giornata...Per quanto mi riguarda le mie preferite sono "coso in gomma per non far scivolare il navigatore" e, anche se inquietante, "come cucinare le ghiandaie"....?!?!?! Sono appena rientrata dal New England, come ben sai, e in Maine ho mangiato delle torte ai mirtilli da perderci la testa...e il giro vita, ahime'!!...sono sicura che questa tua non sfigurerebbe in nessuna bakery di quelle parti. Un bacione teso', a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fotografato il cibo che hai mangiato? Io in viaggio lo faccio sempre... peggio dei giapponesi!

      Elimina
  24. Ahahah ma che ridereee!! Ma io non ci credo.. troppo forte! Il tuo dolce è davvero invitante.. ma non riesco a smettere di ridere!! Anche leggendo altri commenti. Troppo forti, tutti quanti! :D

    RispondiElimina
  25. O mamma... E' vero, a volte nelle statistiche ci sono delle parole di ricerca troppo divertenti :D

    Buona davvero la ricettina. Adoro i mirtilli nei dolci estivi :)

    RispondiElimina
  26. ahh si ogni tanto pure io guardo questa cosa delle frasi ma non sapevo che si potesse addirittura scaricare un programma aggiuntivo, in effetti sono davvero buffe certe "richieste" a google!!! ivece il tuo cake è meraviglioso, i mirtilli sono una delizia.. io continuo ad accendere il forno perchè non riesco a farne a meno!!! un bacione vale

    RispondiElimina
  27. Ahahah è vero! Per ora io mi sono fermata a "dormire con il caldo", ma mi sa che devo prepararmi una confezione di pop corn da sgranocchiare mentre guardo le altre!:)
    Ottimo cake, ha un aspetto bellissimo (vabbè, le tue foto sono tutte strabelle, non c'è proprio storia!) e... io il forno lo accendo, eccome!!

    RispondiElimina
  28. sono certa che ne vale davvero la pena accendere il forno per questa delizia!!!!!complimenti come sempre!!!ciaoooooo

    RispondiElimina
  29. hahaahahahah chi ha inventato la pagina delle statistiche di blogger è un genio.
    ti capisco e guarda, è meglio che non ti dica cos'ho trovato tra le parole chiave dopo aver pubblicato i biscotti con su "pucciami" :DDD

    RispondiElimina
  30. io sarò una pazza ma non riesco a privarmi del forno neppure in piena estate!!!

    RispondiElimina
  31. hahahahahahah attenzione il grande fratello ci guarda :-D
    uno non è neanche più libero di essere tonto sul web hahahahahaha
    golosissimo questo cake. Un bacione, ciao ciao

    RispondiElimina
  32. Ma davvero? Io mica lo sapevo e come faccio a sapere per coa mi cercano?????
    Che bello questa cakè la glassa poi è perfetta!!!!!

    RispondiElimina
  33. Ho visto la risposta che hai dato a Silvia, hitstat.it, lo voglio pur'io!!! ^__^ Preferisco la versione "muoi di caldo ma accendo il forno"!!
    Ps. Sono in lutto per il winner tako, ci sono prodotti che anche se altamente nocivi e tossici non andrebbero mai tolti dal mercato!!
    Valentina for president ^___^

    RispondiElimina
  34. Faccio fatica ad accendere il forno, ma per questo loaf cake farei proprio uno strappo.. dopo Caronte!
    Domandona: conosci un modo sicuro per non far affondare mirtilli, frutti di bosco, uvette ecc.. nell'impasto? una volta ho letto che occorreva infarinarli prima di aggiungerli, ma non so se funziona..
    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy.
      Anche io ho letto del trucco dell'infarinatura, ma onestamente credo dipenda più dalla composizione dell'impasto.
      Io ad esempio ne preparo da anni uno in cui le gocce di cioccolato restano tutte ben distribuite e non scendono sul fondo.
      Magari a breve la posto così puoi provarla, ma non so se funziona anche con i fruttini (ora mi hai fatto venire la curiosità :o).
      Un bacio.

      Elimina
  35. è vero, anch'io di tanto in tanto vado a sbirciare le statistiche! Mi hai fatto ridere un sacco! E siccome un po' di fresco è tornato, abbiamo raccolto delle more, vado subito a provare la ricetta del tuo post sulle foto che mi ha rimandata a questa per la preparazione. Anche questa merita, ma mi ero già fissata di fare dolcetti singoli!:-)))) grazie...

    RispondiElimina
  36. ahahah condivido in pieno!
    ti dico solo questo, io mi sono trovata:
    "capezzoli benedetta parodi"!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  37. uno spettacolo la glassa! e che ridere è vero anche io vado a sbirciare anche se no non sono tanto esperta da scaricare addirittura programmi per curiosare in liste più dettagliate. Mi piace troppo questo cake. a presto mony

    RispondiElimina
  38. che buono!!!

    colgo l'occasione per segnalarti il mio contest, se ti fa piacere vieni a trovarmi!!!

    http://fantasiedellacucinadiannaly.wordpress.com/2012/07/19/che-tramezzino-sei/

    RispondiElimina
  39. carissima Valentina, ho rifatto il tuo loaf cake ed è stato un successo. <3 http://www.mysecretroom.it/loaf-cake-yogurt-mirtilli-e-glassa-meringata/

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...