venerdì 16 marzo 2012

Savoiardi di Kamut... perchè il tiramisù è un diritto!

Da tempo meditavo di preparare i savoiardi di kamut, da quando Aria me li ha chiesti:
"Secondo te si possono fare i savoiardi di kamut così anche io mangio un bel tiramisù?".
Dovevo correre in soccorso non solo di Aria, ma di tutti gli allergici!
Dato che mi era avanzata della farina dalla preparazione dei cornetti di 100% kamut,
ieri mi sono messa all'opera e il risultato mi ha letteralmente stupita.
I savoiardi sono risultati leggerissimi e fragranti e sfido chiunque non conosca gli 
ingredienti a riconoscere la presenza di questo tipo di farina all'assaggio.
Come se non bastasse si preparano veramente in un batter d'occhio sporcando
pochissimo e dovendo aspettare solo 15 minuti per la cottura.
Per comodità ho sempre preparato il tiramisù con i savoiardi confezionati, ma la 
prossima volta voglio assolutamente provare ad usare questi.
Mi raccomando, mangiateli solo quando sono freddi e "riposati" o sapranno d'uovo
(non contengono né latte, né burro).




Per 18 savoiardi
Montate a neve fermissima con le fruste elettriche 2 albumi (conservate i tuorli) aggiungendo mano a mano che montate 60 g di zucchero.
Aggiungete i 2 tuorli e amalgamateli agli albumi mescolando brevemente dal basso verso l'alto con un cucchiaio per non smontare la "meringa".
Aggiungete 15 g di fecola di patate e 2 cucchiai di farina di kamut setacciati sempre mescolando dal basso verso l'alto.
Otterrete un impasto spumoso e consistente. Trasferitelo in una tasca da pasticciere usa e getta e tagliate la punta in modo da avere un'apertura piuttosto grande. Formate dei bastoncini di impasto su una placca d'alluminio rivestita di carta da forno. Non avrete bisogno di distanziarli molto perchè non cresceranno parecchio.




Cospargete la superficie dei bastoncini con abbondante zucchero semolato e infornate a 170° per circa 15 minuti. Sfornate i savoiardi e staccateli dalla carta dopo una buona decina di minuti di riposo aiutandovi con la lama di un coltello.
Per un risultato più fragrante e che si conservi più a lungo rimettete i biscotti nel forno spento sulla griglia. Il calore residuo sarà sufficiente ad asciugare i savoiardi.




Ho fatto una "prova caffè" e devo dire che questi biscotti sono una vera e propria spugna. Nel giro di una manciata di secondi di gonfiano raddoppiando quasi di volume. Ho idea che rispetto quelli comprati richiedano molto meno caffè nel caso della preparazione di un tiramisù.




Con questa ricetta partecipo al contest

40 commenti:

  1. Sembrano comprati, ti sono venuti benissimo! non pensavo che la farina di kamut fosse così versatile :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io... e sono solo al mio secondo esperimento. Chissà che sorprese può riservarci ancora :o)

      Elimina
  2. favolosi ho preso nota che li provo. Grazie sono cosi invitante le tue.

    RispondiElimina
  3. mi sono salvata tutto il tuo blog! sei troppo brava! complimenti davvero!!ciaooooooooo!

    RispondiElimina
  4. si, è un diritto inalienabile!!!!!!!!!!!!!
    bellissime foto e... che fame!

    RispondiElimina
  5. MA TU SEI UN GENIO DELLA CUCINA MIA CARA!!! :)
    voglio provare a farli anche io..mi dai il permesso?!
    Buona giornata!
    Nelly
    ps: chissà come sarà contenta Aria! :) Bravissima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Permesso? Per me è solo un piacere se qualcuno vuole sperimentare una mia ricetta :o)
      Certo se uno deve postarla come propria senza citare l'origine è tutt'altro discorso, ma vedo che tutte le blogger sono molto corrette e precisano sempre se propongono una ricetta altrui con tanto di link, come in una grande famiglia in cui ci si scambia le ricette. Un bacio.

      Elimina
  6. Ciao, è la prima volta che visito il tuo blog e non posso fare a meno di dirti che è bellissimo, sia le ricette che le immagini. Bravissima!!
    Tornerò a farti visita presto.
    Ciao Le ragazze delle chiacchiere

    RispondiElimina
  7. E si non bisogna mai rinuciare al tiramisù, anche perche questi savoiardi sono perfetti!

    RispondiElimina
  8. Ma tu sei proprio BRAVA!! Questa idea del kamut è originale e magari si potrebbe provare con altre farine (il kamut lo trovo un pò più 'saporito' rispetto al farro).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei sempre gentile. Non ho mai usato la farina di farro, quindi non so esprimermi in merito, ma a occhio e croce credo che si possano usare farine di tutti i tipi mantenendo le stesse dosi.

      Elimina
  9. questa ricetta me la segno assolutamente.. adoro i savoiardi se poi sono anche leggeri... meglio

    RispondiElimina
  10. Ciao vale ! Che bella idea. Fin'ora ho usato questa farina solo per il pane, ma mi intriga l'idea dei biscotti. Un bacio !

    RispondiElimina
  11. ma tu sei un mito!!! beh, partecipi al contest no???? sei geniale, non vedo l'ora di gustarmi il mio tiramisu!GRAZIE!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ricordavo se potevo partecipare con una o più ricette e dato che avevo già proposto i cornetti... Comunque sono proprio contenta che siano venuti bene con una ricetta così semplice, così li puoi fare quando vuoi. Un bacione.

      Elimina
  12. Brava! Una ricetta fantastica, mia cognata mi farà una statua se glieli propongo, eh si: Tiramisù per tutti!
    Se lo usi come slogan in una campagna politica io voto per te!

    RispondiElimina
  13. assolutamente d'accordo!! un diritto.. un piacere meraviglioso! BRAVA.. questa ricetta è utile a tanti..

    RispondiElimina
  14. Se io non fossi già sposata, ti sposerei! :P

    RispondiElimina
  15. una volta mi ci son messa a fare i savoiardi...non ti dico come mi son venuti, tutti sbirolenchi! I tuoi sono perfetti e bellissimi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora riprova! Con questa ricetta non puoi fallire ;o) Baci.

      Elimina
  16. Stupendi i savoiardi, bellissime le foto e bravissima tu! ;-)

    RispondiElimina
  17. no, pure i savoiardi sai fare?!
    ammirazione totale...
    baci a presto

    RispondiElimina
  18. Io sono convita che nel tuo dna ci sia il gene del maestro pasticciere, sei più che brava, i tuoi savoiardi sono perfetti e adatti anche a chi ha delle intolleranze che di questi tempi ce ne sono a centinaia....Grande!

    RispondiElimina
  19. Ma che tenera che sei stata a fare ad Aria i savoiardi!! :)
    Davvero dolcissima mia cara...e sono splendidi!

    RispondiElimina
  20. non ho mai fatto i savoiardi a casa:-) ma questi sembrano così belli che li proverei a fare :-)
    ciaooo buona serata

    RispondiElimina
  21. Che belli, li voglio assolutamente provare!!!!! Anche perché io non amo il caffè e se dici che ne assorbono meno per me sono ideali ;-D

    RispondiElimina
  22. Mi sono piaciuti molto questi savoiardi e devo provarli senz'altro!Brava!Ciao

    RispondiElimina
  23. Ci siamo lette ne pensiero! E' da un sacco che voglio fare i savoiardi e mi stavo proprio chiedendo se avessi potuto azzardare con la farina di kamut. Adesso so che vado sul sicuro. Sono meravigliosi :) Un bacio, buon we

    RispondiElimina
  24. Un post stupendo, complimenti!

    RispondiElimina
  25. bravissima! Questo post è davvero molto bello ed utile!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  26. Intanto complimenti!! Sono bellissimi!!!
    Poi brava per la realizzazione, Aria sarà contentissima.

    RispondiElimina
  27. ma complimenti cara, sono stupendi e chissà che buono il tiramisù!!!!

    RispondiElimina
  28. in effetti anche io giurerei di aver visto il tuo commento, ma ora non lo vedo...meno male che me lo hai ricordato...anche se me ne sarei accorta perchè li devo fare al più presto, proprio oggi ho comrpato il mascarpone ;-D grazie, sei stata un tesoro!

    RispondiElimina
  29. Sei un genietto, lo sai??? ;)

    RispondiElimina
  30. non avevo mai pensato di farli da me, grazie mille!

    RispondiElimina
  31. Scusa volevo provare a farli ma non ho capito quel "aggiungete i due tuorli" cioè in che modo? Montati con dello zucchero o semplicente sbattutti oppure come?
    grazie
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che sembra strano, ma devi aggiungerli semplicemente come è scritto, mescolando brevemente dal basso verso l'alto agli albumi montati con lo zucchero :o)

      Elimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...