lunedì 13 febbraio 2012

Lo chiamavano "Soldino" e una bellissima sorpresa

Ieri ho ricevuto una bellissima notizia: la vittoria del contest "Senza Lievito" di Bryce's House con la ricetta del Pound Cake Glassato al Limone
Ho fatto davvero molta fatica a non rispondere e ringraziare immediatamente, ma mi sono imposta di aspettare questa mattina per far coincidere questi ringraziamenti con la pubblicazione della ricetta del "Soldino" (tanto per continuare con l'operazione nostalgia) perchè ho l'impressione che rappresenti una  piacevole coincidenza il fatto di vincere il mio primo contest pochi giorni dopo aver indetto il primo contest del mio blog. 
E non finisce qui, perchè quando ho ricevuto la bella notizia ero indaffarata nella preparazione di questi soldini che sono senza lievito e quindi ho deciso che dovevo assolutamente aspettare per dedicarli proprio ad Eri.

Per chi fosse troppo giovane per ricordarselo (quando si formulano frasi del genere vuol dire che si sta invecchiando), il Soldino era una merendina del Mulino Bianco che prendeva il nome dalla presenza di una monetina di cioccolato, col decoro di un fiore, in cima.
Nessuno sa il perchè, ma fatto sta che questa merendina da un certo punto in poi non è stata più prodotta.
Evidentemente di nostalgici come me ed alcuni miei amici (soprattutto l'avvocato che se ne è fatto una malattia) non ce ne sono poi così pochi perchè l'anno scorso la Mulino Bianco ha organizzato nelle principali piazze italiane la vendita di una riedizione limitata in preziosi cofanetti che sono andati a ruba (e che io non sono riuscita ad avere).
Quante volte ho visto Bim Bum Bam mangiando una di queste merendine... eh sì, perchè erano ancora i tempi di Bim Bum Bam e degli album di figurine, del telefono senza tasti, ma con la rotella... e ora basta o sembrerà che io sia una vecchia bacucca di quelle che dicono "ai miei tempi".
I Soldini sono ineguagliabili, ma io ci ho provato e il risultato non è così male.




Per una decina di Soldini
Per rima cosa preparate la pasta biscotto.
Montate con le fruste elettriche 3 albumi (tenete da parte i tuorli) aggiungendo poco a poco, mentre montate, 90 g di zucchero. Otterrete una specie di meringa molto solida. Aggiungete i 3 tuorli e montate per pochi secondi per amalgamare. Gli albumi non si smonteranno. 
A parte pesate 25 g di fecola e 40 g di farina 00, quindi aggiungetele al composto d'uovo setacciandole e mescolando dal basso verso l'alto senza smontare. Decidete voi se aggiungere o meno un cucchiaino di estratto di vaniglia.
Foderate con carta da forno una placca capiente. Imburrate la carta e versate l'impasto, quindi distribuitelo uniformemente con una spatola a gomito cercando di formare un rettangolo il più possibile regolare e dello spessore di un cm scarso.
Infornate a 200° per 10-15 minuti (in superficie sarà appena dorato). Sfornate e fate raffreddare.

Per il ripieno fondete 100g di coccolato fondente e 100 g di cioccolato al latte, quindi aggiungete 100 ml di panna da cucina e mescolate vigorosamente con un cucchiaio per amalgamare il tutto ed eliminare i grumi. Lasciandolo riposare a temperatura ambiente comincerà a prendere una certa consistenza.
Se vi sembra troppo fluido per essere spalmato aspettate, se si è indurito troppo passatelo al microonde a bassa temperatura per una decina di secondi.

Rifilate i bordi della pasta biscotto, che solitamente diventano croccanti, staccate il tutto dalla carta forno con delicatezza e dividete il rettangolo che avete ottenuto in due parti uguali. Vi suggerisco di  fare in modo che le parti interne della merendina (quelle che verranno a contatto col ripieno per intenderci) siano quelle della superfici della pasta biscotto perchè più irregolari rispetto alla parte che cuoce a contatto con la carta forno.
In questo modo avrete superfici più lisce al momento della glassatura finale.
Farcite la prima metà e sovrapponete la seconda a mo' di panino, quindi tagliate le merendine della misura che desiderate (i soldini erano piuttosto piccoli e quadrati).

Per una glassatura fluida che ricopra facilmente, sottilmente e in modo omogeneo i soldini, fate fondere 200 g di cioccolato fondente e aggiungete 30 g di burro di cacao. Mescolate delicatamente, ma a lungo per amalgamare i due ingredienti e tuffatevi i quadrati di pasta biscotto farcita. Lasciate asciugare su carta da forno.
NOTA: se la glassa che vedete in foto non vi sembra sottile è perchè al momento della pubblicazione del post non avevo ancora scoperto questa combinazione di cioccolato e burro di cacao che semplifica moltissimo le manovre di glassatura e da un risultato sicuramente più leggero in termini di consistenze.

Staccate i Soldini solo quando sono completamente solidificati.

Alla fine ho dovuto anche fare una prova, staccare la monetina e vedere se, come da bambina, rimaneva la forma tonda al centro della glassa... poesia.




NOTA: se avete degli stampi per realizzare i soldini siete a cavallo, altrimenti fate come me: fondete del cioccolato (ne basta poco), spatolatelo su carta da forno e, quando solidifica, ricavate dei dischetti della misura che ritenete più adatta, con uno stampino per biscotti. Quando il cioccolato è del tutto indurito staccate i dischetti, rifondete la cioccolata avanzata e usatela per disegnare un fiore sulla monetina (usate una tasca da pasticciere con bocchetta tonda liscia e molto stretta.

Mi ero dimenticata di farvi vedere l'interno. Eccolo!




Per chi fosse troppo giovane per avere idea di ciò di cui sto parlando...



45 commenti:

  1. Vale ! Tu appartieni a un altro mondo ! Sei bravissima, ma come fai??? Tutti i tuoi dolci sembrano usciti da una pasticceria ! Sono bellissime queste merendine..e comunque io i Soldini li ricordo bene !
    Un bacio e buona giornata !

    RispondiElimina
  2. un piacevole tuffo nel passato! Ma che brava!! Lo sai che io non riuscivo mai a mangiare queste merendine??? In casa mia erano bandite :-( ma ne approfittavo quando andavo dalle amichette!!! ;-)
    e complimenti per la vittoria!!!

    RispondiElimina
  3. Pensa che volevo usarla come ricetta per il tuo contest *_* ahahhaha meravigliosa..la riproporrò a me stessa in una delle prossime domeniche di freddo e coccole =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perchè? Certe delizie vanno condivise, non tenute per sè ;o) In ogni caso, qualunque cosa deciderai di propormi mi renderà felice!

      Elimina
  4. Complimenti per la vittoria "senza lievito"!

    E bellissimi questi soldini, sembrano proprio quelli veri!

    RispondiElimina
  5. Bellissimi! Brava come sempre!

    RispondiElimina
  6. Innanzitutto: congratulazioni! :) E poi... ma quanto sei brava? precisa, accurata... spero di riuscire a partecipare al tuo contest, devo farmi venire un'idea! Buona settimana!

    RispondiElimina
  7. sono BELLISSIMI!!! ti ricordi ne avevamo parlato con i tegolini, sei stata fantastica, sono perfetti :)

    RispondiElimina
  8. complimenti per la vittoria, meritatissima... questo dolce è perfetto,complimenti

    RispondiElimina
  9. Complimenti per la vittoria Vale! :)
    I Soldiniiiii, che nostalgia. Quelle sì che erano merendine buone, con la vera cioccolata! Pensa che ho mangiato i saccottini in questi giorni a colazione e non c'è più la cioccolata dentro come una volta. E' pure un po' alcolica quella che fanno ora!
    Ma te li ricordi i bomboloni? Che fine hanno fatto???

    RispondiElimina
  10. Credo che solo due maniache come me e te si ricordano i bomboloni. Forse la cioccolata dei saccottini di oggi è alcolica per sedare i bambini scalmanati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. li ricordo anche io i bomboloni...che buoniiiiiiiiiii!

      Elimina
  11. Si sono standardizzati anche loro, purtroppo.
    Non credo che questo alcol che mettono nelle farciture sia un bene per i bambini di oggi :S

    RispondiElimina
  12. Possibile che avessi dimenticato questi famose merendine??..quanto mi piacevano e la cosa che facevo per prima era quella di staccare il"soldino"!!Grazie cara,per la ricetta e il ricordo e poi come sempre super brava!!

    RispondiElimina
  13. Vale!! Ma sei avanti ma proprio avanti!! Ma come ti è venuto in mente di rifare le brioches del MB? Io Soldino me lo ricordo benissimo ma le mie preferite erano la Girella e il Tegolino. Poi crescendo sono passata alla Fiesta, alle Camille e ai Plumcake. Che tuffo nel passato, questo Soldino l'avevo disperso nella memoria. Grazie!!

    RispondiElimina
  14. Vale ma sei un portentoooooooooooooooooooo! Me li ricordo eccome e ne mangiavo a vagonate di ste robe!!! Ma vuoi mettere i tuoi???? Golosissimi e bellissimi! Brava! Baciiii
    p.s. ora aggiungo il tuo banner spero di riuscire a partecipare!

    RispondiElimina
  15. Mmmm fantastici! certo che li ricordo!!! Grazie mille per il pensiero:) Riceverai mia @. A presto!

    RispondiElimina
  16. Oddio che belliii!! *_* Fantastica idea e realizzazione!La foto con i fumetti di Lady Oscar (o sono quaderni?) è qualcosa di assurdo, è "metapoetica"!! Complimenti per la vittoria! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sono i cari, vecchi, album di figurine.

      Elimina
  17. Ma guarda che bel blog che ho trovato...e che bella ricettina!!! corro a iscrivermi qui' cosi' ti seguo volentierissimo xche' sei bravissimaaaa ^_^

    RispondiElimina
  18. Non ho parole! Ma quanto sei brava??? Il soldino me lo ricordo, poco a dire il vero, ma penso sia perchè era bandito pure da casa mia ma Lady Oscar...un cartone, un mito (e immensa gioia quando sono riuscita a vedere l'ultima puntata, con pianto annesso)...ciao

    RispondiElimina
  19. eh!!! ma quanto sono belli e buoni!!! li voglio li voglio!!!!

    RispondiElimina
  20. emh.. sto a meta' strada, ovvero, ricordo bim bum bam, anche la rotella del tel.. ma il soldino no, forse perche' ero piccolina e non mi davano cioccolato..nuuuu
    si', ma che lavoro certosino!!!
    ah, mitica lady oscar!

    RispondiElimina
  21. Wow che meraviglia, sei bravissima!!!!! Che ricordi di infanzia mi evocano questi soldini. . .. Baci!

    RispondiElimina
  22. Non ho parole! sei bravissima!! Queste merendine non le ricordo... 2 sono i motivi... o sono più giovane di te ( ha,ah,ah!!! ) o stavo troppo incantata con Bim Bum Bam!! :D
    Complimenti!! Mi piacciono tantissimo questi dolcetti!

    RispondiElimina
  23. cavoli era la mia merendina preferitaaaaaaaaaaaaa mi viene quasi da piangere!

    RispondiElimina
  24. Sono senza parole, sono stupendi!!!

    RispondiElimina
  25. E' la stessa cosa che ho pensato io Marina qui di sopra, sono proprio senza parola. Ogni tuo post è una sorpresa di perfezione e creatività. Alien di sicuro! Un bacione. Pat

    RispondiElimina
  26. Piacere di conoscerti, bellissimo blog e favolose ricette, e poi questi Soldini sono di una libidine unica! che acquolina mi fanno venireeee!!
    A presto e buon pomeriggio
    ciaooo

    RispondiElimina
  27. ciao, sono capitata nel tuo blog per caso facendo "zapping" tra i contest e appena ho letto il tuo, non so per quale motivo, ma pensando ad una merenda che amavo da bambina mi è venuto subito in mente il soldino.
    Al gusto di quella monetina che lasciavo sempre per la fine e che mi gustavo, ormai mezza sciolta tra le mani e continuando a curiosare cosa mi appare?? questo splendido post.
    Grazie, questo post mi ha riportata indietro in un periodo meraviglioso della mia infanzia.
    baci e complimenti per il tuo bellissimo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia c'è un nutrito gruppo di nostalgici del soldino che appena ne sente parlare quasi quasi gli scappa una lacrima :o)
      E' bello per me pensare che qualcuno può arrivare per caso qui, vedere queste foto e lasciarsi andare ai ricordi.

      Elimina
  28. Mi ero persa questo post! Volevo realizzare proprio questi per il tuo contest...io ero piccola piccola quando c'erano ancora, ma me li ricordo più lunghi, tipo tegolino. cosa darei per mangiarne un altro!!

    RispondiElimina
  29. Ciao...che bellissimo blog !!! E che nostalgia i soldini...prima di andarmene a dormire ieri sera ho pensato,domani devo cercare la ricetta dei soldini fatti in casa ed eccoli quà...non si trovano più in giro e poi mio marito è celiaco e vorrei provare a farglieli senza glutine...mi sono unita ai tuoi membri ! :-)

    RispondiElimina
  30. fantastici questi soldini...vederli mi ha fatto tornare indietro nel tempo! complimenti ancora...sei un mito davvero!

    RispondiElimina
  31. Wow! Sono identici... La ricetta me la segno e cercherò di provarla quanto prima! Nel frattempo mi sono unita ai tuoi membri perché, da quel pò che ho visto, sei bravissima! :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grazie per esserti unita ai miei lettori e fammi sapere come va con i soldini ;o)

      Elimina
  32. ciao cara Vale per il mio compleanno (questo sabato) volevo fare una torta "soldino"...saremo più o meno in venti...secondo te devo triplicare le dosi??? un'altra domanda: ma nella base non è necessario il lievito? fammi sapere! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, che bella idea! :o)
      No, non serve il lievito chimico perchè l'impasto sfrutta la lievitazione "meccanica" data dall'aria incorporata negli albumi montati a neve.
      Triplicare le dosi dovrebbe bastare.
      Visto che intendi farne una torta ti suggerisco però di preparare una glassatura più fluida in modo da poterla spatolare agevolmente senza che si asciughi mentre lavori impedendoti di ottenere una glassatura omogenea.
      Puoi fondere 200 g di fondente con 100 ml di latte intero (quindi un rapporto di 2:1 qualunque sia il peso di cioccolato che userai). Inizialmente potrebbe sembrarti troppo liquida per essere spatolata, ma facendola riposare un po' comincerà ad inspessirsi e sarà perfetta per la copertura.

      Elimina
    2. grazie cara, sei proprio un tesoro!!!! :) poi ti faccio sapere!

      Elimina
    3. ciao cara Vale, la torta è perfettamente riuscita...passa a vedere da me, per l'assaggio devo aspettare stasera ma credo sia divina! Grazie mille! Un bacio e felice Pasqua!
      http://www.dolcementeinventando.com/2013/03/torta-soldino-e-i-miei-primi-30-anni.html

      Elimina
  33. Ti ho portata sul mio blog! Bravissima!! :D https://www.facebook.com/AngelinaInCucina/posts/573907392701198

    RispondiElimina
  34. Davvero uno spettacolo complimentoni!:D solo una domanda, la panna per la farcitura è proprio quella da cucina, o ti riferisci a la panna liquida da montare? grazie :3

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...