giovedì 22 dicembre 2011

Pudding di Panettone

Ieri è stato il mio compleanno.
Ho compiuto 30 anni e ho festeggiato con amici vecchi e nuovi
che hanno reso allegro questo giorno e che hanno scelto per me
dei deliziosi regali.
Come ciliegina sulla torta il mio fantastico fidanzato mi ha regalato
una nuova macchina fotografica con tanto di treppiedi!
Le foto di questa ricetta le ho scattate proprio con questa macchina 
e ho "riciclato" il panettone al cioccolato affettato ieri sera.
Che scegliate di prepararlo in questi pochi giorni 
che precedono il Natale o per smaltire le copiose riserve
nei prossimi mesi, vi assicuro che mangerete un dolce caldo, profumato 
e che si scioglie in bocca con la sua morbidezza avvolgente.




Per 4 persone
Scaldate in una padella antiaderente 50 ml d'acqua con 100 g di zucchero per formare un caramello. Non mescolate con un cucchiaio, ma muovete la padella in senso rotatorio o il caramello formerà dei cristalli e non rimarrà fluido.
Quando avete ottenuto un caramello piuttosto ambrato aggiungete sempre sul fuoco, ma facendo attenzione agli schizzi, 300 ml di latte intero e mescolate con un cucchiaio di legno. Se il caramello si raggruma (può accadere a contatto col latte freddo) non preoccupatevi perchè quando il latte si scalderà si scioglierà nuovamente.
Quando il liquido in padella è omogeneo spegnete il fuoco e lasciate da parte a intiepidire.
Tagliate il panettone (meglio se leggermente raffermo) a cubettoni grossi senza troppi complimenti e distribuiteli in una teglia da forno.

Sistemateli in modo che siano piuttosto stretti fra loro e considerate che in cottura gonfieranno parecchio.
Sbattete 1 uovo intero ed aggiungetelo al misto di latte e caramello mescolando vigorosamente per amalgamare il tutto. Versate questa mestura sui pezzi di panettone avendo cura di bagnarli tutti in modo omogeneo. Se non siete soddisfatti girate con delicatezza i tocchetti umidi nel liquido accumulato sul fondo della teglia.
Infornate per 20 minuti a 180°.
Capirete che il pudding è pronto quando non troverete più tracce di liquido e il tutto risulterà gonfio e brunito. 
Servite subito il dolce perchè si sgonfia rapidamente e non si presenta certo al meglio quando perde volume. Potete preparare con largo anticipo la teglia con i pezzi di panettone imbevuto e infornarlo al momento opportuno sul finire del pasto, quindi non avrete problemi. L'ideale è servirlo a cucchiaiate in coppette basse e svasate.

NOTA: se ancora non siete soddisfatti e volete farvi del male accompagnate il pudding con crema inglese aromatizzata come preferite o con gelato alla vaniglia o alla crema.







3 commenti:

  1. Anche se in ritardo...buon compleanno!!!!!

    RispondiElimina
  2. Tantissimi auguri! ... e che buono questo pudding!
    Buon Natale!!

    RispondiElimina
  3. ottimo! già aggiunto e grazie ancora per il riciclo!!

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...