martedì 15 maggio 2012

Un po' di me... e auguri!

Non sono mai stata un tipo incline alle manifestazioni d'affetto pubbliche o troppo
sdolcinate. Sono tutt'altro che introversa e timida e non riesco a tenere la bocca chiusa nemmeno quando so perfettamente che il pensiero che sto per esprimere scatenerà 
una guerra nucleare con morti, feriti, insurrezioni e sciacallaggi, intendiamoci, 
ma le frasi romantiche, le esternazioni zuccherose, le scene un po' teatrali, 
non fanno proprio per me. Non solo mi sento a disagio a pronunciarle, ma 
nemmeno voglio vengano rivolte a me. Esempi concreti?
Se un uomo mi scrivesse una poesia temo seriamente che non smuoverebbe in
me una reazione più significativa dell'oroscopo che passano per radio la mattina
e mi troverei pure nella spiacevole situazione di dovermi mostrare gratificata.
Se uno imbrattasse un muro per scrivermi "tre metri sopra il cielo" e mi portasse trionfante davanti a cotanta opera, gli direi di prendere una scala e andare a pulire.
L'idea di dover un giorno aprire per prima le danze al mio matrimonio con tutti
seduti a guardarmi (dicono si faccia così) suscita in me ansia e disappunto...
se avete tanta voglia di star seduti e veder ballare qualcuno guardate "dirty dancing"!
Una sera, a cena fuori, ho visto due che si baciavano l'indice (ciascuno il suo, eh) 
e poi univano le dita al centro del tavolo toccandosi i polpastrelli per scambiarsi 
questo bacio tattile: uno, ancora rido come una matta ogni volta che ci penso, 
due, ma che è sta cosa alla ET? Roba da matti!
Eppure sono sensibile: nove film su dieci mi fanno piangere (anni fa sono riuscita a piangere al cinema col "Dottor Dolittle" perchè la tigre era malata -.-); scene tristi o sgradevoli che coinvolgono nomi, cose, animali e città, mi restano impresse per anni e 
mi tormentano; se qualcuno butta lì una frase che mi stupisce dimostrando di aver 
capito di me qualcosa che credevo non avesse nemmeno notato, mi colpisce al cuore; 
al bimbo che vuole vendermi un'immaginetta della Madonna per pochi spicci, 
mentre io mi sbafo un panino seduta al Mc, compro molto più volentieri 
il menù super-iper-mega-maxi... solo che queste cose non le faccio in 
pubblico e piuttosto che piangere apertamente al cinema, mi faccio venire i crampi all'apparato lacrimale e spero che le luci non si accendano prima che i miei 
occhi abbiano smesso di essere lucidi (dove cavolo scapperanno tutti
così di fretta appena parte la prima maledetta riga dei titoli di coda???)!

Per quanto segue, quindi, dovrò farmi forza.
Quest'anno, come potrà immaginare chi di voi viene a trovarmi più spesso, non 
ho avuto modo e tempo di preparare un dolcetto per la mia mamma, quindi 
voglio offrirle, almeno idealmente, questo dolce vasetto decorato con delle
semplici goccioline di marmellata di amarene che, con un semplice tocco, 
si trasformano in un abbraccio vorticoso di cuoricini rossi.
Auguri alla mia mamma!



47 commenti:

  1. concordo in pieno sulle tue parole!

    RispondiElimina
  2. sei fantastica e preferisco di gran lunga le persone come te con un cuore sincero e profondo anzichè quelli che sembrano le persone più dolci del mondo e poi quando c'è da aiutare qualcuno si girano dall'altra parte.
    Lo avevo già capito che eri così e ne ho avuto la conferma con il commento che mi hai lasciato. Grazie.
    Il dolce che hai preparato per la tua mamma è delizioso e molto chic.
    un abbraccio
    sabina

    RispondiElimina
  3. L'importante è essere se stessi, sempre. Io, invece, sono incline alle manifestazioni d'affetto. MI piace il contatto fisico e spesso sento un forte bisogno di dire chiramente alle persone che amo :Ti voglio bene. Inutile dire che sono romantica, non zuccherosa però...non arrivo ai livelli di quelli di E.T. anche se mi ritrovo spesso a sbaciucchiare la mano di Giuseppe :)) Come te piango guandando un film, e anche ascoltando una canzone o leggendo un libro..insomma, sono molto emotiva.
    La tua mamma apprezzerà molto..un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  4. Belissimo pensiero e grandissima sorpresa per la tua mamma. I cuoricini e gli abbracci poi... Bumbia

    RispondiElimina
  5. Io sono esattamente come Mary, ma è bello quello che dici, perché sei te stessa e nemmeno io sopporto i finti-dolci come dice Sabina :)
    E poi che bel pensiero per la tua mamma ^_^
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  6. mi hai fatta sorridere. è bello come siamo tutti diversi e speciali. si vede che lo sei in tutto quello che fai...questi cuori a me non sarebbero mai venuti! auguri alla tua mamma!

    RispondiElimina
  7. Io sono una tenerona e mi commuovo con un niente, ho un continuo bisogno di certezze e di sentirmi dire ogni tanto "ti voglio bene" ma manifestazioni plateali e/o troppo sdolcinate quelle no, non le sopporto e mi fanno l'effetto opposto. Davanti alla scena alla E.T. credo che avrei riso anch'io pensando "roba da matti"!!! E' bellissima la dedica che hai fatto alal tua mamma, come l'abbraccio di quei piccoli cuori di confettura. Un bacione, buona domenica

    P.S. facile dici eh? mhhh, io mi vedo un bel papocchio rosso!!!

    RispondiElimina
  8. Oh, ma come sei fuori moda, teso'!! Non lo sai che oggi i sentimenti si dichiarano apertamente, pubblicamente, meglio se in televisione?!?...ahahahah...se fossero tutti come noi, i palinsesti televisivi andrebbero a carte e quarant'otto!! Io non perdo mai occasione di dire "ti voglio bene" alle persone che amo, ma anche a me le manifestazioni pubbliche di affetto imbarazzano un po'. L'unica alla quale assisto con tenerezza, e' quella di una coppia anziana che cammina tenendosi per mano...e poi, chi ha bisogno di parole o gesti teatrali, quando invece si puo' avere un girotondo di cuoricini dolci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che proprio ieri ho visto dalla macchina due vecchini che camminavano mano nella mano barcollando... mi hanno fatto sorridere (non di scherno, lo preciso che non si sa mai :o)

      Elimina
  9. Come ti capisco... allora al mio matrimonio non si è "danzato" per carità...
    Quando ho fatto la prova dell'abito ed ho detto alla stilista che avrei avuto 3 damigelle e 2 pagetti (la somma della loro età no arrivava a 18 anni ^_^) mi fa: "Mi raccomando, devono stare dietro, altrimenti tutti guardano i bimbi e gli occhi non sono puntati su di te!"
    OVVIAMENTE tutti e cinque bimbi (anzi 4 una si è addormentata) li ho fatti stare RIGOROSAMENTE AVANTI a me!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuooooooooooooooo! E ti sei fatta rubare la scena così?
      Divorzia e risposati per rifare le cose come si deve questa volta! :o)

      Elimina
  10. ma quanto sei carina!!! buona domenica ;-))

    RispondiElimina
  11. Ciao Valentina. Ci credi se ti dico che mi sono commossa leggendo le tue parole?
    Nemmeno io dico tante sdolcinature e nemmeno io mi prodigo in sbaciucchiamenti frenetici... ma quando mio marito o i miei figli mi dicono qualcosa di dolce (oppure i bimbi mi recitano una poesia o cantano una canzone per me), mi sciolgo in lacrime di gioia!!! Pensa che alla festa della mamma, a scuola, organizzavano un coro...non ti dico i fazzoletti che consumavo!!! Nemmeno al mio matrimonio si è danzato(per fortuna!),ma io mi sentivo una vera principessa... Auguri alla tua mamma e a tutte le mamme che leggeranno il tuo post! Baciotti!

    RispondiElimina
  12. Mi fa troppo ridere pensare ai bimbi che cantano allegri e te che piangi come una fontana. Forse un giorno capiterà anche a me e sarò "punita" :o)

    RispondiElimina
  13. Sai che mi ritrovo un casino nella tua descrizione!! Sono proprio come te...Sono diretta e parlo anche troppo...le smancerie mi fanno venire un po' l'orticaria..:Sono più romantica dentro che fuori e mi scoccia un casino farmi vedere in lacrime in pubblico perchè penso che il dolore sia una cosa privata...Mi piace un sacco la decorazione di questo dolce!

    RispondiElimina
  14. mi piacciono le persone come te: dirette, sincere e sensibili!
    bellissima la dedica alla tua mamma e i cuori, a me non riuscirebbero di sicuro!!un abbraccio Valentina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto anche a Federica, se ti fallisce il disegnino puoi sempre dire che è marmorizzato ;o)
      Un bacio forte!

      Elimina
  15. A me dieci film su dieci fanno piangere

    RispondiElimina
  16. Ciaooo!!!
    Bene, sembra che tu abbia descritto perfettamente la mia personalità!
    Perciò deduco che siamo veramente simili io e te! L'unica cosa è che io non riesco neanche a descrivermi scrivendo, mentre tu ci sei riuscita benissimo, complimenti!!!
    Sono anche passata per dirti che ho un premio per te! Se ti va passa a vedere!;-)
    Un bacio, ciaooo!!!

    RispondiElimina
  17. What a lovely mother's day treat! The writing and dessert are both divine. :)

    RispondiElimina
  18. Cara Vale, io oscillo tra le lacrime guardando il film Star Wars (!!) e l'imbarazzo se qualcuno mi dovesse scrivere una poesia, forse perchè non sono mai stata abituata a questo tipo di manifestazioni. Diciamo che guardo al concreto: piuttosto che rose rosse e poesie, meglio le manifestazioni del quotidiano. Per seguire la mia idiosincrasia verso le feste, sabato sono rientrata a casa con una cheese-cake presa in pasticceria (mi è costata un occhio) per festeggiare 'il nulla' mentre ieri mi sono dimenticata di fare gli auguri per la festa della mamma...non ce la faccio, è più forte di me celebrare qualcosa o qualcuno in un giorno deciso da chissà chi :-) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito di manifestazioni concrete mi hai fatto venire in mente un episodio.
      Avevo 17 anni, credo. Un ragazzo bussò alla finestra di camera mia allungandosi oltre il recinto che costeggiava l'aiuola tutto intorno a casa. Aprii la finestra e lo trovai tutto contento con un sacchetto di cornetti al cioccolato. "Avevo pensato di portarti i fiori, ma poi conoscendoti..." :o)

      Elimina
  19. Sei schietta, diretta, riservata, vai al sodo ma hai una spiccata sensibilità che si percepisce sempre da quello che scrivi...mi piaci sempre di più!
    E l'abbraccio coi cuori è tenerissimo, non sdolcinato.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo dire a me... sei definitivamente diventata il mio idolo da quando ho letto l'incipit della tua spiegazione per la pulizia delle sarde: "Aaaallora, prendete una sarda già morta, adagiatela su un tagliere..." ecc, ecc.
      Mi fai morire!

      Elimina
  20. forse allora è un "problema" legato al nome...chissà.
    Anche io per quanto sia golosa di dolci sono assolutamente avversa a manifestazioni plateali di affetto o a frasi traboccanti di miele che addirittura mi irritano.
    Spesso di me (chi non mi conosce sufficentemente...) si dice che io sia poco "sensibile" - "un po' freddina" dalla risata facile.
    Il sorriso lo indosso pressoché quotidianamente e sono di risata assolutamente facile specialmente con le persone che amo, difficilmente mi commuovo anche quando sento esplodermi il cuore e questo per pudore acquisito o semplicemente per il mio vissuto tutt' altro che roseo (ma anche su questo cerco di riderci un po' su)... sono modi di approcciarsi alla vita e agli altri, la sensibilità non c'entra nulla.
    Un grande abbraccio (quei cuoricini sono raffinati e diretti... :-) )

    RispondiElimina
  21. Il bacio stile E.T. mi sta facendo ridere tantissimo anche a me! Io amo manifestare il mio affetto, con pensieri, parole e dolci... Il mio Lui invece è come te ma insieme ci compensiamo! Ognuno dev'essere se stesso. Bellissimo Dolce per la tua mamma!

    RispondiElimina
  22. Ciao, io ho pianto con Dumbo... ma anche con il singulto hahahahah
    Per il resto, purtroppo, tendo ad avere a volte la lacrima facile!!! Acc....
    Per il tuo piatto... te l'ho già detto con il riso in bianco, riesci a rendere speciale anche la cosa più semplice. buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai visto Dumbo, ma mi hanno detto che è fra i più tristi di sempre!
      Grazie per il bel complimento :o)

      Elimina
  23. A volte non servono tante parole per esprimere un sentimento... soprattutto l'amore x la nostra mamma! Quindi è sufficiente questo dolce vasetto... lei capirà!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  24. Io vivo distante dalla mia mamma e nn sono riuscita a realizzarle nulla, nel mio caso, che abbiamo solo le parole per comunicarci il nostro affetto in una telefonata spero di essere riuscita a farglielo capire..:) un bacione e buon lunedì!

    RispondiElimina
  25. Spesso non si ha bisogno di grandi gesti per far capire a qualcuno che..lo ami, lo stimi.. bastano gesti semplici, ma c'è chi ha bisogno di manifestare ogni singola emozione, il mondo è fatto di tante persone e per fortuna siamo tutti diversi.
    Il fatto di piangere spesso, anche davanti ad un film.. non è solo sinonimo di sensibilità, ma soprattutto di emotività, alcune immagini ci risvegliano qualcosa dentro oppure siamo solo in fase premestruale! :)
    Buon lunedì cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerando che in America c'è chi ha basato la difesa di un imputata per tentato omicidio (del marito) sulle variazioni dell'umore in fase premestruale, piangere per un film mi sembra accettabilissimo :o)

      Elimina
  26. Vale ma quanto mi piacciono i tuoi post!! io al contrario sono parecchio timida, quindi tutto ciò che può mettermi al centro dell'attenzione mi imbarazza e preferisco evitare (per scrivere il post che hai letto oggi ci ho messo un sacco di tempo, a momenti partorisco! :D)... e come te mi emoziono per le piccole cose anziché per azioni eclatanti che mi mettono a disagio! ... questione di carattere, non per questo possiamo giudicare un comportamento. Il regalo alla tua mamma è romanticissimo, però! :)

    RispondiElimina
  27. Io sono chiusa come un riccio quando si tratta di manifestare i sentimenti...magari scoppio dentro ma non ci riesco.
    E' più forte di me!!
    Tu con questo dolce ci sei riuscita alla grande...è tenerissimo!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  28. Io sono una tenerona invece, amo esternare i sentimenti e amo che gli altri lo facciano con me (Oddio, credo che ai livelli di E.T avrei riso anch'io), quello che conta però è dimostrare comunque l'amore o l'affetto che si prova per qualcuno e credo che de meravigliosi cuori di marmellata fatti con amore lo dimostrino già in pieno; è un gesto davvero dolce e da quello che ho capito di te dietro quella corazza un pò dura sei una tenrona anche tu ;) non negarlo :P
    Un'idea di una decorazione così dolce non nascerebbe a chiunque :)
    Ti abbraccio (si può?) ;)

    RispondiElimina
  29. Io sono sensibile, lo ammetto e spesso ho la commozione "random" nel senso che mi commuovo per delle stupidate che in altri momenti non avrei nemmeno considerato =P
    Detto questo, i piccoli pensieri di affetto sì, mi fanno commuovere. Come questo.
    Un bacio

    RispondiElimina
  30. Ahaha!! Il bacio all'ET dev'essere stato uno spettacolo comico!! :D
    Carissima, ti lascio un premio:
    http://nelly-bacididama.blogspot.it/2012/05/spaghetti-integrali-con-zucchine-e.html
    Buona giornata!!
    Nelly

    RispondiElimina
  31. Mi sa che siamo molto simili io e te :)
    Pensa che col mio ragazzo per scambiarci una tenerezza alziamo il dito medio :D magari lui è al pc io gli passo davanti e lui mi dice: aspe aspe...fa che tira qualcosa fuori dalla tasca e mi fa vedere il dito medio. Ridiamo come cretini, ma è il nostro modo, un pò rozzo e meno sdolcinato, per manifestare la nostra complicità!:)

    Mi piace il tuo pensiero verso tua madre, molto simbolico, bravissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo sì che è romanticismo!
      Scherzi a parte, io non arrivo a tanto :o)

      Elimina
  32. Ciao. Passa da me che ho una sorpresa!!!

    RispondiElimina
  33. Assomigli a mia figlia diretta sincera odio tutto ciò che è zuccheroso...mi piaci! e per quanto riguarda l'apertura delle danze...ma chi l'ha detto...non è certo scritto su articolo dl Codice Civile vai a testa alta e decidi sempre tu fai sempre e solo quello che ti fa sentire meglio!

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...