giovedì 28 marzo 2013

The Burger according to Christina. La poesia del panino e qualche curiosità.

Il panino mi rende felice. Sul serio, sedermi a tavola davanti a un panino ben fatto,
mi mette di buonumore. E quando dico ben fatto non intendo dire che debba trattarsi di 
un panino stra-farcito, ma di un panino in cui ciascun sapore sia quello giusto. 
L'esempio più minimalista di questa mia passione è senza dubbio il panino all'olio dalla
consistenza effimera e dall'irresistibile colore brunito della sottile crosticina interamente punteggiata da un'infinità di microscopiche bollicine di un fornaio del paese accanto al mio con DUE fette di buon prosciutto cotto dal profumo dolce. Ecco, solo a scriverlo sogno...

***

Di ricette per hamburger ne girano tantissime in rete, quindi con questo post
non voglio proporre una vera e propria ricetta, ma riportarvi la simpatica spiegazione di come questo piatto made in USA dovrebbe essere presentato, scritta da un'americana DOC! Si tratta di Christina, una deliziosa ragazza americana che ha trovato l'amore in Italia, un amore coronato con uno splendido matrimonio, a cui ho
avuto il piacere di partecipare, celebrato fra i colli toscani.
La lettera ricevuta via FB risale al 16 novembre 2011.

"La prima errore che trovo qui in Italia con le hamburger e' come sono fatte....Di solito le hamburger sono fatte con carne macinata (non da una pezzo di carne gia' preparata come di solito si trova qui in Italia. Quelle gia preparate sono troppo sottile. Le hamburger sono una cosa vere e sono piu grosse. Sono fatti a mano dal nulla.)
Se vuoi un'hamburger viene su piatto con solo il pane e carne e poi accanto ci sono i toppings che la gente aggiungano da solo. Quelle classiche (e piu semplice) vengono con la lettuga, pomodori a fette, e cipolla a fette. Se vuoi un Cheeseburger, vengono con una fetta di Cheddar Cheese sciolta sopra la carne. Quell'formaggio non esiste tanto in Italia quindi puoi sostituirlo con una fetta di provolone o un formaggio che ti piace. 
Un'altro "topping" che e' molto diffuso e' aggiungere anche le fette di bacon sopra (prosciutto americano).
I condimenti che vengono con le hamburger sono ketchup o senape... NON maionnese!! 
Spero di aver aiutata!! Fammi sapere se hai altre domande!
baci!! xoxo"





Nella foto che vedete qui ho presentato il mio hamburger preferito: hamburger di manzo, lattuga romana, formaggio, salsa BBQ, pancetta e cipolla croccanti. Ho usato un soffice panino all'olio con semi di sesamo acquistato dal fornaio (non quello confezionato) e ho preparato delle patatine fritte rigorosamente homemade (non surgelate).

Tornando alla lettera di Christina, va detto che effettivamente chi ha avuto modo di veder preparare un autentico hamburger americano si sarà accorto che si tratta di vere e proprie "polpette", preparate con del macinato di carne speziato a seconda dei gusti, che nulla hanno a che vedere con le nostre cosiddette "bistecche svizzere" dal gusto piuttosto neutro e dallo spessore ridotto (e anche quando gli hamburger fossero più sottili state pur certi che non ne trovereste solo uno nel panino). Alcuni storici locali hanno il loro particolare mix di spezie, brevettato da qualche lontano avo coi baffi, che viene tramandato generazione dopo generazione con l'obbligo di mantenere la segretezza, pena la morte.

Il cheddar è un formaggio a pasta dura dal colore arancione di origine inglese. Da noi è davvero difficile trovare l'originale dal gusto intenso, ma potete facilmente trovarlo nella versione in sottilette filanti dal sapore più delicato (del tutto simile a quello negli hamburger dei famosi fast food) presso i supermercati della Lidl.

Un'altra cosa che rende i nostri panini, in Italia come in diversi paesi europei, poco fedeli agli originali è la diffusissima presenza di maionese (non a caso Christina ha scritto "NON maionnese" usando le lettere maiuscole). L'idea di intingerci anche le patatine fritte poi è considerata una follia. Avete mai visto "Pulp Fiction"? C'è un dialogo che in pochi secondi rende l'idea di ciò di cui sto parlando. Clickate QUI.

Visto che questo post nasce con l'intento di diffondere qualche curiosità vi lascio anche un video del geniale Heston Blumenthal (già visto qui da me in questo post che potrebbe tornarvi utile fra non molto) che spiega come preparare patatine fritte perfette. Guardatelo, è illuminante, ma un cosa ve l'annuncio: la tripla cottura!!!




Heston Blumenthal si è cimentato anche nella ricerca della preparazione dell'hamburger perfetto. Io nemmeno sogno di avvicinarmi alle sue competenze nel campo della chimica vera e propria, ma credo ci siano piccoli accorgimenti che tutti noi possiamo facilmente mettere in atto e che credo facciano la differenza fra un pane con della roba dentro e un panino:

  1. preparare in anticipo tutti gli ingredienti previsti per la farcitura facilita l'assemblaggio del panino e velocizza i tempi permettendovi di mangiare un panino ancora caldo;
  2. è meglio scegliere un panino soffice, dalla crosticina sottile (tipo panini all'olio o al latte) comprato dal fornaio, non confezionato;
  3. tagliare il panino e tostare leggermente la parte interna delle due metà aiuta a esaltare la fragranza del pane e a renderlo più resistente all'umidità degli ingredienti che dovrà contenere;
  4. io non sopporto i panini che ad ogni morso grondano salsa fuori dai bordi, quindi spalmo la metà inferiore del panino con la salsa che ho scelto come condimento in uno strato piuttosto sottile (ma questa è una cosa soggettiva);
  5. un tritato con una certa percentuale di grasso anziché un macinato di fibra magra garantirà un hamburger succoso, umido e gustoso invece di una suola da scarpe (avete presente quando da bambini avevate la sgradevole sensazione di masticare lo stesso boccone di carne per l'eternità?);
  6. cuocere inizialmente l'hamburger su una piastra ben calda aiuta il formarsi di una crosticina esterna "sigillata" che conserva i succhi all'interno della polpetta e allo stesso scopo è utile non forare o premere la carne mentre cuoce;
  7. quando l'hamburger è pronto spengo il fuoco, dispongo una fetta del formaggio che ho scelto su ciascun hamburger e copro col coperchio per un minuto;
  8. io dispongo la lattuga sulla metà inferiore del panino adagiandoci sopra l'hamburger che con i suoi succhi le darà sapore;
  9. dispongo le fette di pancetta tesa su una piastra antiaderente a fuoco basso senza alcun tipo di grasso e quando cominciano a "scoppiettare" le giro dall'altro lato perchè siano ben tostate e una volta pronte le metto ad asciugare su carta assorbente tamponandole;
  10. a me non piace la cipolla cruda, ma per chi la volesse nel panino può essere utile tagliarla a fettine sottili e lasciarle a bagno in acqua fredda cambiandola due volte per renderne meno aggressivo il sapore;
  11. se volete aggiungere anche delle fette di pomodoro tagliatele piuttosto sottilmente, eliminate la parte acquosa e salatele (quelle fette insapore nei panini rovinano tutto), quindi disponetele sul formaggio fuso sopra all'hamburger, così si "incolleranno" e non sgusceranno fuori a ogni morso.


Vi lascio qualche link:


49 commenti:

  1. Sedersi e godersi un panino cosi deve essere un esperienza che non dimentichi:D e cmq è vero fare un panino con i fiocchi in puro stile americano è un arte e tu ci sei risucita e come però..io alla maionese non so rinunciare:D!!
    Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che anche io vado matta per la maionese ;oP

      Elimina
  2. cacchio che paninone, lo mangerei anche a colazione con una bella coca cola
    un bacione

    RispondiElimina
  3. Pane olio e pomodoro (magari appena raccolto) o un bel panino con la frittata ai peperoni e mi sentirei in Paradiso :)
    Alla faccia del panino ricco, hai fatto una montagna! Altro che McDonald's!
    Ganza la tripla cottura delle patatine fritte. Le faccio una volta l'anno ma la prossima seguirà le tue dritte. Un bacione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, il panino con la frittata è una delizia e se è preparato in anticipo rispetto al momento di mangiarlo e il pane si impregna dei profumi è ancora più buono.
      PS Sai che non ho mai mangiato una frittata ai peperoni? :o)

      Elimina
  4. Verissimo...io adoro il chheseburger proprio per il cheddar...come lo vorrei anhe adesso un panino così! senza cipolla, per me, grazie ma...è già che mi servirò da sola!!!! ogni tanto un pò di corretta informazione ci vuole!

    RispondiElimina
  5. bello il post e mi piace la prima parte con i veri consigli di una americana...e beh..anche adesso lo mangerei!

    RispondiElimina
  6. Sai che anche io amo i panini ?? Mi piacciono troppo anche perché puoi farcirli in modi infiniti :)
    Il tuo panozzo mette fame anche a quest'ora..e mi sa tanto che devo seguire passo passo questo post, e dedicarmi all'arte del panino americano per eccellenza :)
    Un bacione e buona giornata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con i piatti di carne buonissimi che prepari tu, sai che panini?! *_*

      Elimina
  7. Tesoro, da stelline negli occhi! :D No tu dimmi, quella foto metterebbe di buonumore anche il peggiore dei caratteracci..!! <3 Non ho parole, è perfetto! Non lo mangio da troppo tempo, sei stata fantastica e i consigli che ci hai dato sono più che accetti!! :D Evviva l'amica mia.. <3 <3 TVB!

    RispondiElimina
  8. Ha proprio ragione Ely che mi ha rubato le parole di bocca, con un panino come quello della foto, sarei di buon umore per un'intera settimana. :D
    Fantastica, come sempre ;)

    RispondiElimina
  9. davvero utile il tuo post di oggi e uno di questi giorni mi butterò sul panino stile made in USA...ho una fame stamattina e vorrei che tu fossi a pochi metri da me, per offrirmi un panino del genere...aiuto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo a te e al tuo bel contest di ricette da tutto il mondo, ma questo post non si presta non essendo una vera a propria ricetta.
      Comunque ci sto pensando su e cercherò di non far mancare il mio contributo :o)
      Un bacione enorme!

      Elimina
    2. Vale io ti aspetto...quando vuoi, chissà che delizia mi preparerai!!! :P un bacio enorme anche a te cara!

      Elimina
  10. A parte il panino che è davvero invitante, ma che bello il post. Pensa che ho rifatto i panini perchè ero certa che non avrei avuto il tempo in settimana di prepararli per sabato sera (vigilia di Pasqua non intendo cucinare!!!!!!)...ed userò i tuoi consigli, o meglio quelli di Christina. Buona giornata e tantissimi auguri di Buona Pasqua

    RispondiElimina
  11. Che voglia che mi hai fatto venire!!!!! ^_^
    È da tantissimo che non ne addento uno ...devo provvedere al più presto ;P

    RispondiElimina
  12. Che spettacolo.. m'hai fatto venire una voglia assurda di panino!! MI piace come l'hai farcito te.. smackkk

    RispondiElimina
  13. Ho finito di leggere il post e se avessi potuto avrei dato un morso allo schermo del pc =)
    Post utilissimo e molto preciso!
    Buona giornata
    Bisu

    RispondiElimina
  14. quel panino fa davvero gola: sei una tentatrice!!!

    RispondiElimina
  15. Wowwwww che panino super super goloso, ma a dirla tutta mi piacciono da morire quelle patatine!!!!! Baci

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. che carina quella letterina!! E che trattato sul panino che ci hai riportato...Ottima, come sempre!! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora sicuramente scriverà molto molto meglio, ma all'epoca mi feci delle gran risate :o)

      Elimina
  18. Beh dai insomma, che Christina si indigni se in Italia ci mettiamo un po' di maionese mi sembra un tantinello fuori luogo rispetto alle trasformazione che loro fanno con la nostra pizza e la nostra pasta (e tutto il resto). A Masterchef c'è stato un pressure test dove dovevano cucinare un american hamburgher e le facce e i commenti di Bastianich sono entrate nella storia.
    Io proseguo con maionese, cipolle cotte e senza insalata (ma a che serve l'insalata nell'hamburgher? A lavarsi la coscienza?) e godo come te davanti a qualunque panino (buono).
    baci tesora
    PS: finalmente ho postato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo ragionamento su pizza e pasta non fa una piega :o)
      Io personalmente al tentativo di lavarmi la coscienza ho quasi rinunciato, metto la lattuga perchè mi piace quel sapore fresco vista l'untuosità degli altri ingredienti.
      PS Cercherò su You Tube la puntata di Masterchef ;o)

      Elimina
  19. Ciao Valentina, quel panino...GOLOSO!!!
    Grazie per i consigli su come preparare un panino così invitante!!!
    Bacioni, buona serata :)

    RispondiElimina
  20. Ecco ora mi è venuta fame! Uff! :P
    Splendido!

    p.s. anche io amo i panini :)

    RispondiElimina
  21. Caspita, che fame. E che signor hamburger. La pancetta croccante e la salsa BBQ sono le cose che preferisco in un vero hamburger, la cipolla cruda invece la evito perché proprio non va giù. Gli darei volentieri un morso, anche se siamo a metà mattina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sono orari sbagliati per un hamburger ;o)

      Elimina
  22. E io, manco a dirlo, ho pronta la ricetta per degli hamburger buns, le classiche pagnottelle tonde, davvero squisiti: morbidi dolci e profumati, ma con una bella consistenza e una crosticina sottile e leggermente croccante....da urlo! Devo solo trovare la voglia di tornare a postare...Un bacione e tanti affettuosissimi auguri di Buona Pasqua a te ed ai tuoi cari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesora, auguri anche a te e ai tuoi.
      PS Aspetto i buns ;o)

      Elimina
  23. Quella lettera mi ha strappato più di un sorriso e questo panino mi ha fatto brontolare lo stomaco!
    Io sono innamorata degli hamburger e mi segno il tuo.
    Lo propongo alla prima occasione all'omone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me la frase più bella è "Le hamburger sono una cosa vere [...] Sono fatti a mano dal nulla" :o)

      Elimina
  24. Anche nel farcire un panino ci vuole arte...intesa come sapienza delle azioni che si devono susseguire (proprio come spiega la tua amica)...è che noi in Italia abbiamo una visione talvolta distorta del panino americano.. spesso bistrattato da pregiudizi, invece credo che se ben preparato e farcito con ingredienti di alta qualità anche da esso come da molti altri piatti ne potrà risultare un'esperienza culinaria decisamente positiva...
    Per esempio a guardare le tue foto e a leggere la lettera della tua amica ora io ho voglia di un hamburger...ma come il tuo!!!
    A presto,
    Federica

    RispondiElimina
  25. tesoro.. confesso subito che non sono riuscita a leggere tutto il post (sono gg intensi di scadenza di atti prima delle feste) però una cosa te la devo dire: tu rendi tutto cosi poetico!! un bacio grande mia cara e buona pasqua!

    RispondiElimina
  26. Valentina le tue ricette hanno sempre una marcia in più!tanti carissimi auguri di buona Pasqua a te e a tutta la tua famiglia!ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fede, auguri di buona Pasqua anche a voi :o*

      Elimina
  27. Vale, io me lo segno questo post perchè mi hai intrippata con questo hamburger!!!
    Ho letto tutto un pochino di corsa, ma torno per vedere con calma il video della tripla frittura!
    Sei un portento amica, sempre bello passare da te....quanto mi piace come racconti le cose ;-)
    Ti abbraccio forte e ti auguro una felice Pasqua! <3 Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roby, sei sempre un tesor :o***
      Auguri anche a te.

      Elimina
  28. Una fantastica idea!!! Complimenti e tanti auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti e per esserti unita ai lettori :o)
      Auguri anche a te.

      Elimina
  29. Non ho capito bene con quali ingredienti prepari l‘hamburger. A me hanno insegnato che ci sono due segreti per un hamburger perfetto ;)
    Dalle foto però sembra ottimo!

    RispondiElimina
  30. Visto il nuovo concorso de "Il Panino giusto"? Si può vincere un viaggio a Londra con Alessandro Borghese! http://www.ilpaninogiustoperte.it/

    RispondiElimina
  31. NeoBux is a very popular work from home site.

    RispondiElimina

Per qualunque commento, o anche per eventuali perplessità, scrivetemi pure. Sarò lieta di rispondervi (nessuna parola di verifica richiesta).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...